domenica , Maggio 16 2021

Questore di Enna emette DASPO nei confronti di un Dirigente squadra Kamarat

calcioIl Questore della provincia di Enna, dott. Ferdinando Guarino, per gli episodi verificatisi nel corso dell’incontro di calcio dell’incontro di calcio “Asd San Sebastiano-Kamarat”, valevole per il Campionato Nazionale Dilettanti di Eccellenza, Girone A, disputatosi in data 9 marzo 2014 presso lo stadio comunale di Calascibetta, ha emesso il D.A.S.P.O. nei confronti di un Dirigente della Kamarat.
In particolare, il Dirigente alla fine del citato incontro di calcio, nel piazzale antistante lo stadio, dopo essere stato oggetto di invettive verbali da parte di un Dirigente della società ASD SAN SEBASTIANO, reagiva violentemente, sferrando uno schiaffo in pieno volto ad altro Dirigente della società “ASD S. Sebastiano”, intervenuto, nel frangente, per cercare di calmare gli animi, Dirigente che, a propria volta, reagiva colpendo l’aggressore con un pugno.
Il predetto, dunque, con il suo comportamento si è reso responsabile di un episodio di violenza dal quale è scaturita una colluttazione fra i due referenti sportivi, interrotta dal tempestivo intervento della forza pubblica, ponendo in pericolo l’Ordine e la sicurezza pubblica in occasione del citato incontro di calcio. Pertanto, visto l’art. 6 della legge nr. 401 del 13 dicembre 1989 cosi come modificato dalla L. 19 ottobre 2001, n. 377, dalla L. 24 aprile 2003 n.88, dalla L. 17 ottobre 2005 n.210 e dalla Legge 4 aprile 2007 n.41 e considerata la gravità dei fatti nonché la probabile reiterazione della condotta posta in essere dal menzionato Dirigente, al quale, pur trattandosi di un tesserato di federazione sportiva, possono applicarsi le misure adottabili ai sensi dell’art.6 della Legge 401/89 e successive modifiche, indipendentemente da ogni altro provvedimento di competenza degli organi della disciplina sportiva, il Questore ha disposto il divieto di accesso, per il periodo di anni UNO, in tutti i luoghi ove si svolgono competizioni calcistiche della società KAMARAT, nonché in tutti gli stadi o altri impianti sportivi in occasione di eventi calcistici riguardanti il Campionato Nazionale Dilettanti di Eccellenza. Il divieto è esteso, nelle medesime circostanze di tempo, in tutti gli spazi antistanti o comunque limitrofi agli stadi o ai campi sportivi ove si disputeranno tali manifestazioni ed altresì in quelli interessati alla sosta, al transito ed al trasporto delle persone che partecipano o assistono alle manifestazioni medesime. Allo stesso è stato altresì imposto di comparire personalmente presso il Comando Stazione Carabinieri più vicino al luogo di residenza al 30° minuto del primo e del secondo tempo di tutti gli incontri ovunque disputati dalla squadra calcio “KAMARAT”.
L’obbligo di comparizione è stato convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Enna, su richiesta del Procuratore della Repubblica presso il medesimo Tribunale.
L’emissione del provvedimento si inserisce in seno all’ampia campagna di contrasto ad ogni forma di violenza, anche in occasione di manifestazioni sportive, fortemente promossa dal Questore Guarino, nella convinzione che lo sport è e deve essere un momento di aggregazione giovanile, veicolo di messaggi positivi, non certo una occasione per porre in essere comportamenti violenti.