sabato , Gennaio 23 2021

Calascibetta. Ultimo appuntamento della rassegna sulle ali del jazz

camarillo jazz calascibetta 8_5

Calascibetta. Si conclude – domani sera – con l’ultimo appuntamento la rassegna sulle ali del jazz presso l’auditorium comunale di Calascibetta, curato dall’associazione camarillo jazz club di Enna e patrocinato al comune d Calascibetta. Andrà in scena un quartetto d’eccezione che vedrà al pianoforte il pianista fiorentino Alessandro Lanzoni che ha appena vinto il top jazz 2013 indetto dalla rivista specializza musica Jazz, il contrabbassista livornese Gabriele Evangelista noto soprattutto per la sua collaborazione nel quartetto di Enrico Rava e dai siciliani Rino Cirinnà ed Emanuele Primavera rispettivamente al Sax e alla Batteria. Quella di Clascibetta sarà la prima delle tre date siciliane per il quartetto che continuerà venerdi a Siracusa e si concluderà sabato a Taormina.

L’assegnazione del “Top Jazz 2013” come miglior nuovo talento dell’anno, attribuito dai più qualificati giornalisti italiani per la rivista Musica Jazz, colloca ormai a pieno titolo Alessandro Lanzoni fra gli artisti di maggiore personalità del jazz italiano, forte anche di un curriculum che, potendo già vantare esperienze di assoluto prestigio, da diversi anni lo ha imposto all’attenzione del mondo musicale. Alessandro Lanzoni si è affermato molto presto anche in veste di leader, e può già vantare una significativa esperienza internazionale in Europa, America Latina, Israele e Stati Uniti, dove ha ricevuto recensioni lusinghiere e insolite per un musicista straniero (Ira Gitler, dopo averlo ascoltato in Piano Solo nel palazzo dell’ONU, nella sua colonna su Jazzimprov. NY ha avuto modo di affermare, dall’alto dei suoi settant’anni di pura storia del jazz: “Non dovrebbe essere giudicato come un giovane musicista. E’ già eccezionale, e rischia di diventarlo ancora di più”). La sua formazione di musicista è frutto di un percorso intenso, sviluppato in due direzioni: gli studi “classici”, culminati col Diploma di Pianoforte conseguito nel 2012 col massimo dei voti, Lode e Menzione d’onore presso il Conservatorio Cherubini di Firenze sotto la guida di Giovanna Prestia, e l’approfondimento del linguaggio jazzistico: dalle prime lezioni con L. Pieri e M. Grossi alla frequenza dei corsi estivi di Siena Jazz e della Berklee di Boston come borsista delle Clinics di Umbria Jazz, fino al Corso Biennale InJam, nell’ambito di Siena Jazz, grazie al quale ha potuto fruire degli insegnamenti di Maestri del calibro di Danilo Perez, Kenny Werner, Aaron Goldberg, Steve Kuhn, John Taylor, Franco D’Andrea, Stefano Battaglia, Danilo Rea. Inoltre, a testimoniare una non comune versatilità di musicista, lo studio del violoncello e della composizione (prossima la Laurea Specialistica in Composizione e Arrangiamento Jazz al Conservatorio di Firenze).

La sua attività è seguita con attenzione dai media: le sue partecipazioni a trasmissioni radiofoniche Rai sono frequenti (“La stanza della musica”, “Piazza Verdi”, “Doctor Djembé”, “Radio3 Suite” di Radio Tre, “Rai Tunes” di Radio Due) . Molti giornali (Corriere della Sera , La Repubblica, Il Tirreno, Il Resto del Carlino, La Nazione, L’Unità ecc.) gli hanno dedicato diversi articoli e le maggiori riviste specializzate (Jazzit, Musica Jazz, Jazz Magazine, la statunitense Jazz Times, la francese Jazz Hot e la tedesca Neuen Musik Zeitung) hanno recensito i suoi lavori discografici. Il mensile “Jazz Magazine” gli ha riservato la copertina e una lunga intervista. Il costo del biglietto è di 8 euro e 6 euro ridotto. L’orario di inizio alle 21.

jazz cirinna evangelista lanzoni primavera