martedì , Gennaio 19 2021

FILLEA CGIL Enna: Sp41, Centuripe rimane sempre più isolato

centuripe_stellaSono trascorsi due mesi da quando il Sindaco di Centuripe, con Ordinanza, ha disposto la chiusura delle strada provinciale 41 che collega Centuripe con Catania a causa di una frana e del cedimento della strada stessa. E con grande rammarico – – dichiara il Segretario Generale della Fillea Cgil di Enna Alfredo Schilirò – – constatiamo che da allora ad oggi non è cambiato nulla anzi i disagi dei cittadini aumentano e il paese di Centuripe rimane sempre più isolato.

Abbiamo la sensazione – aggiunge Alfredo Schilirò – che per questa strada come d’altronde è avvenuto avviene per altre strade provinciali quali la strada Panoramica che conduce a Enna, la strada provinciale 4 che collega l’autostrada Catania Palermo con Valguarnera, Piazza Armerina, Aidone e la strada provinciale che collega l’autostrada Catania Palermo con Gagliano e Troina, trascorreranno diversi anni affinchè si risolva il problema.

Assistiamo inermi ad un cosiddetto teatro dei pupi o della falsa addirittura, sul rimbalzo di responsabilità tra Comune da un lato Provincia dall’altro e Acqua Enna dall’altro ancora perché pare che vi siano delle infiltrazioni di acqua che hanno provocato la frana della strada provinciale 41. E’ un continuo rimbalzare di responsabilità, ma con il tragico risultato che ancora ad oggi il problema non viene risolto ma che anzi aumenta di giorno in giorno la disperazione dei Cittadini.

Centuripe come il resto della provincia di Enna è particolarmente carente sul piano infrastrutturale dove quotidianamente i cittadini sono costretti ad attraversare delle vere e proprie montagne russe per poter raggiungere varie località isolane . Inoltre analizzando i dati sulla disoccupazione in cassa edile ci rendiamo conto che la situazione non è per nulla gratificante con un aumento esponenziale dei disoccupati edili e con la chiusura delle imprese edili. E come tutti ben sappiamo quando l’edilizia è in crisi , è in crisi l’intera economia di una comunità.

La chiusura di questa importante arteria assesta un’ulteriore colpo all’economia del piccolo comune Siciliano – aggiunge Schilirò – perchè blocca l’accesso alla zona artigianale e blocca l’accesso alla più vasta area di agrumeti del territorio di Centuripe .

La distanza che separa Centuripe dalla zona Artigianale è di 5 Km , con la chiusura della suddetta strada la distanza si amplifica infatti per poter accedere alla suddetta zona artigianle si percorrono non più 5 km ma ben 13 km.

La chiusura della strada provinciale 41 causa ulteriori disagi soprattutto nei casi di emergenza sanitaria in quanto il primo pronto soccorso si trova a 25 km ed esattamente a Paternò; con la chiusura di questa importante arteria e percorrendo quindi un’altra strada, il presidio ospedaliero di Paterno dista circa 40 km.

La Fillea Cgil di Enna – conclude il Segretario Schilirò – chiede a tutte le Istituzioni interessate, di muoversi al più presto affinchè venga risolto il problema e si consenta ai Centuripini di uscire da questo stato di isolamento che danneggia tutti.