venerdì , Gennaio 22 2021

Catenanuova: 9^ edizione Sagra del Grano e 3° memorial “Turi Miritello”

Catenanuova. I cugini Salvatore e Salvatore Massimiliano, figli di Felice e Prospero Miritello, rappresentano il vertice della nuova associazione denominata “Terra Nostra” che nel trascorso mese di settembre 2013, ha dato vita alla “ 8^ edizione della Sagra del Grano” dedicata al nonno e quindi un “memorial” per ricordare quel nonno che rimase legato all’agricoltura per tutta la vita. Una sagra gratificata l’anno scorso dalla visita di tanti personaggi, politici e non che hanno apprezzato l’esposizione di ben 369 oggetti ad uso della civiltà contadina, di piccole e grandi dimensioni e tutti in funzione grazie anche all’impegno di un amatore che corrisponde al nome di Corrado Licari e alla grande disponibilità dei titolari di molte masserie che hanno donato di buon grado i propri oggetti, esposti nella strada principale, la via Principe Umberto.
Catenanuova TERRANOSTRA
Un risultato positivo e consolidato per i fratelli Felice e Prospero Miritello, che ancora oggi raccolgono nuovi mezzi da esporre nella prossima manifestazione: “E’ fuori di ogni dubbio – affermano Prospero e Felice – che anche quest’anno non potrà mancare nel nostro panorama culturale, il consueto viaggio nel nostro passato, con nuovi mezzi ed oggetti già arrivati che sono in restyling da parte delle nostre maestranze. Per noi di “Terra Nostra” e per la nostra dirigenza, dalla nascita, la volontà di ritrovarci per confrontarci, stare assieme ed amare questa iniziativa che contiamo di far emigrare verso nuovi siti, nuove regioni e direi nuove nazioni, poichè questi oggetti non sono solo patrimonio dei siciliani, ma piuttosto di tutti quelli che amano la terra. L’incontro di ieri sera, in una tenuta di campagna è servita a programmare la nuova avventura e coordinare le varie forme di collaborazione, impegnando chi si occuperà di collocare gli stands con le esposizioni, chi si occuperà della “Pisera”, chi della diffusione, del dibattito pubblico, insomma speriamo in una riconferma del risultato ottenuto nella edizione 2013, piuttosto positivo, condiviso da tutti gli ospiti venuti a Catenanuova che sono stati migliaia e hanno gratificato il nostro impegno”.

Carmelo Di Marco