giovedì , Gennaio 28 2021

Barrafranca. Cordoglio per la morte di Piccicuto

incidente mortale contrada geraciIncidente mortale autonomo quello che è avvenuto, ieri mattina, intorno alle 10,50 sulla provinciale che da Enna porta a Barrafranca, al km 7,500, poco distante dall’agriturismo Gerace.
Giovanni Piccicuto, macellaio di 38 anni di Pietraperzia, mentre si trovava alla guida della sua Golf per cause ancora da accertare ha perduto il controllo dell’auto ed è andato a schiantarsi contro un muretto della strada. Un impatto violento che non ha lasciato scampo al giovane macellaio pietrino. E’ stato un agricoltore, che transitava in zona con il suo trattore, ad accorgersi dell’incidente ed allertare il 118 che poi ha pensato di avvertire la centrale operativa dei carabinieri ed i vigili del fuoco del comando provinciale. Immediati gli interventi anche se per Giovanni Piccicuto non c’era più niente da fare perché deceduto sul colpo dalla violenza dell’impatto. Giovanni Piccicuto, che si era recato ad Enna per degli acquisti, aveva dato notizie alla famiglia intorno alle 8,30, poi intorno alle 10,30 l’incidente mortale e l’arrivo veloce dell’ambulanza del 118 per cercare di intervenire, i carabinieri del Radio Mobile, diretti dal capitano Puppin e una squadra dei vigili del fuoco con caposquadra Claudio Furnari, ma tutti hanno potuto constatare solo la morte del giovane pietrino. Ovviamente i carabinieri hanno effettuato i rilievi tecnici di rito per cercare di capire come si è svolto l’incidente e quali sono state la cause, non dimenticando l’alta velocità in una strada che non è facile da percorrere in quanto si tratta di una provinciale piuttosto dissestata in molti punti ed anche pericolosa con tante interruzioni e la presenza di tratti a fondo naturale e piena di dislivelli. I vigili del fuoco hanno anche operato per togliere la Golf, che poteva costituire pericolo per gli automobilisti in transito.