martedì , Gennaio 19 2021

Consiglieri comunali Uniti per Agira: “quando la nave affonda i topi scappano!!!”

cassatelle agiraDocumento dei Consiglieri comunali della lista Uniti per Agira, sulla situazione politica agirina che escono con una frase che la dice tutta: “quando la nave affonda i topi scappano!!!”.

Questo il documento: ““quando la nave affonda i topi scappano!!!” Si tratta di un vecchio detto che calza a pennello a quanto si sta verificando nella maggioranza che ha retto per questi ormai sei anni il sindaco Giunta. A darsela a gambe per primi sono: il presidente del consiglio comunale Luigi Manno, a cui bisogna riconoscere di essere un campione di opportunismo, e di avere fiuto e destrezza per allocare ( momentaneamente) i suoi tanto sbandierati valori, conditi con l’immancabile richiamo al bene comune, che guarda caso coincidono sempre con il trovarsi dalla parte del vincitore (o presunto tale).
Cosa diversa, per certi versi più problematica, è la lettera con la quale l’assessore Nicolò Valguarnera annuncia che “che se non dovessero cambiare determinate condizioni mi presenterò all’approvazione del rendiconto di gestione 2013 come assessore dimissionario”. E’ buona norma che le dimissioni non si annunciano ma si presentano, ma farlo ormai a fine corsa ha tutta l’aria di chi vuole scrollarsi di dosso un po’ di polvere per raggiungere il “lido che con tanto calore ha accolto il presidente Manno”. Ormai al punto in cui siamo è meglio che rimanga al suo posto, a volte restare è più dignitoso che scappare, specialmente se la partita sta finendo, visto che siamo quasi nei minuti di recupero. Fatto questo doveroso invito a desistere da tale proposito e considerato che Lei è un politico di lungo corso vorremmo rivolgerle qualche domanda:
· Ci voleva cos’ì tanto tempo per accorgersi che quella costruita attorno al sindaco Giunta non era una vera coalizione, ma un insieme di gruppi mossi solo dalla voglia di spartirsi quote di potere e nomine?
· I mali che elenca nella lettera (vedi diffide corte dei conti, omissioni segretario comunale etc) non ci piovono dall’alto ma sono il frutto della assoluta incapacità del Sindaco di gestire l’ente Comune. Come mai non rivolge nessuna critica all’operato del Sindaco e dei Suoi colleghi Assessori, che per noi sono la causa principale del disastro politico sociale e finanziario nel quale ci troviamo?
· Quando presentammo la mozione di sfiducia (oltre due anni fa) Lei intervenne in consiglio comunale, dove criticò l’operato dell’amministrazione condividendo in parte i motivi della sfiducia ma si sottrasse al voto dicendo che dava altri tre mesi di tempo per raddrizzare l’operato dell’amministrazione, ci son voluti altri due anni per rendersi conto dei gravi danni prodotti ?
Il nostro consiglio è che resti dov’è, anziché il 110% può fare anche il 70% tanto non cambia niente ma almeno non ci lasci nello sconforto di avere un altro assessore per sei mesi. Su questi temi ci confronteremo nel prossimo consiglio comunale”.


nella foto uno dei prodotti simbolo di Agira: “le cassatelle”