venerdì , Gennaio 22 2021

Gagliano. Due donne si avvicendano all’assessorato alla cultura e pubblica istruzione

Caterina Cocuzza sindaco di GaglianoGagliano. Cambio della guardia in seno all’amministrazione comunale. Due donne si avvicendano all’assessorato alla cultura e pubblica istruzione.
L’assessore uscente, Agata Vasta, lascia la carica politica dopo sedici mesi di attività. Le dimissioni sono arrivate pochi giorni fa, con un po’ di anticipo rispetto alla scadenza dei diciotto mesi previsti dall’amministrazione comunale. Vasta lascia per ragioni personali e “per consentire al subentrante di disporre di qualche mese in più per una programmazione dell’attività amministrativa 2015 più serena”. A conclusione del suo mandato, si dichiara soddisfatta dell’attività svolta, “per aver operato con abnegazione e cura, nel tentativo di far fronte alle diverse necessità del ‘dicastero’, con la consapevolezza che, indubbiamente, molto è stato fatto, ma tanto c’è ancora da fare”. Con lei anche il sindaco Salvatore Zappulla e i rappresentanti della lista civica “Cambiamo Gagliano”, riconoscenti per il lavoro da lei finora svolto. Al suo posto subentra Caterina Cocuzza, avvocato civilista e penalista poco più che trentenne. “La mia professionalità sarà a disposizione dell’amministrazione Zappulla – dice -. Avverto la giusta consapevolezza e la giusta responsabilità per il ruolo che mi accingo a ricoprire. Farò del mio meglio per questa carica che accolgo in assoluta coerenza coi miei principi, che vedono il bene comune come obiettivo da perseguire sempre e comunque, e nei confronti del quale nessuno è abilitato a sottrarsi”. Il suo ringraziamento “per l’ottima attività svolta” va all’assessore uscente.

Valentina La Ferrera





RIPRENDIAMO E PUBBLICHIAMO DAL QUOTIDIANO LA SICILIA