mercoledì , Luglio 28 2021

Catenanuova. Calcio e danza al “Dragons Judo Club”

Donato Drago e SilviaCatenanuova. Nasce sotto ottimi auspici la nuova società di judo denominata “Dragons Judo Club” del presidente Donato Drago, coadiuvato dal vice Franco Di Leonforte dal segretario Andrea Lo Presti e dai dirigenti, Benedetto Giunta, Salvatore Virzi e Basilio Bentivegna, Michele Zampino. “Per noi -assicura Drago e tutta la dirigenza- solo la voglia di stare assieme ai nostri figli, per impegnarci nella realizzazione di un progetto sportivo e perseguire obiettivi di rilancio della provincia di Enna nel panorama regionale e nazionale. Lo vogliamo fare senza perseguire alcun scopo di lucro, insomma, vogliamo amalgamare diverse associazioni per creare una famiglia, dove lo sport di qualsiasi genere, possa trovare, nell’associazionismo lo spirito di aggregazione necessario per migliorarci. Sicuramente ci sarà da parte nostra il massimo impegno ma anche sacrificio perchè siamo convinti che Catenanuova, merita questa opportunità, attraverso lo sport”. L’amore per questo sport, il judo, il presidente lo ha già trasmesso alla figlia tredicenne Silvia, cintura marrone categoria 40 kg, che in ogni confronto con atlete della medesima categoria, sul Tatami di Alcamo, Messina, Palacannizzaro di Catania e nel Palaoreto di Palermo, ed in tutte le fasi regionali, ha centrato tanti primi posti, tutti per Ippon, risultati prestigiosi, con un palmares d’elite per essere già riconosciuta atleta di sicuro avvenire nei quadri della Fijlkam. Un percorso tecnico-atletico supportato anche da stages assieme all’atleta olimpica Giulia Quintavalle, prima donna italiana a conquistare la medaglia d’oro l’11 agosto 2008 nelle olimpiadi cinesi battendo in finale l’olandese Deborah Gravenstijn. Con lei Silvia effettua alcuni stages, che contribuiscono a migliorare la condizione fisica e mentale della miniatleta catenanuovese. Assieme a lei sul tatami degli Dragons, anche il 14enne cintura blu Orazio Di Leonforte, in preparazione alle fasi regionali da disputarsi nel PalaOreto di Palermo per ottenere il pass di qualificazione ai campionati italiani che si disputeranno ad Ostia il 6 di Dicembre. Per i due atleti Drago e Di Leonforte un supporto di allenamenti in preparazione alle collegiali regionali, presso La “Titania” di Catania del maestro Gaetano Spatà. Un lavoro dalle prospettive ambiziose quello dei Dragons, consapevoli che lo sport non può essere solo judo ed allora è stato necessario aprire le porte anche ad altre associazioni catenanuovesi ed ennesi. Primo passo già realizzato, una sorta di gemellaggio, con il calcio e con il Real Catenanuova di 2^ categoria del presidente Francesco Castiglione, ma anche con la danza, la prestigiosa scuola “Tersicore” di Manuela Siscaro, mentre ad Enna si lavora fianco a fianco con la Ippon Judo del tecnico Salvatore Palillo, agonista Master di Judo, di valenza internazionale, più volte medagliato in varie competizioni internazionali fra europei e mondiali, a Miami in Florida, Parigi, Praga, Abu Dhabi, Francoforte, le tappe più prestigiose del proprio percorso. In merito Palillo ci ha detto: “l’obiettivo dei Dragon è anche quello anche perchè vogliamo creare un clima di collaborazione e sopratutto di fiducia nelle famiglie e nei bambini, per aiutarli a crescere secondo sani principi e lo sport in generale è il veicolo giusto per realizzare i nostri progetti”. In quest’avventura iniziata da poco tempo, nei Dragons anche la presenza del 24enne Marco Siscaro personal trainer e dello judoka Mario Puglisi, 1° premio al torneo nazionale di Taranto, nel 2009 e diversi riconoscimenti in campo nazionale negli anni dal 2003 al 2011, insomma uno staff preparato al servizio di bambini, in nome dello Judo, uno sport di autodifesa che privilegia l’uso della ragione piuttosto che la forza. Carmelo Di Marco