martedì , Marzo 9 2021

Truffa alle Procure di Enna e Nicosia, Pm chiede processo per due persone

intercettazioniLa Procura di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio dei due responsabili della società incaricata delle fonoregistrazioni e trascrizioni di diversi uffici giudiziari siciliani. gli indagati avrebbero truffato anche le procure di Enna e Nicosia, per conto delle quali eseguivano le fonoregistrazioni e le trascrizioni degli atti giudiziari. La procura di Agrigento, che è tra le presunte “vittime” della truffa, che chiesto il rinvio a giudizio dell’amministratore unico e del direttore generale della Sinav Srl, società che svolgeva il servizio. La richiesta di rinvio a giudizio riguarda Francesco e Maria Palumbo rispettivamente di 43 e 37 anni, fratello e sorella che devono rispondere di truffa ed evasione fiscale.  La società si occupava delle registrazioni e delle trascrizioni oltre che per quelle di Nicosia ed Enna, per le Procure di Agrigento, Ragusa, Palermo, Catania, Modica, Termini Imerese, Nicosia, Caltanissetta, Barcellona Pozzo di Gotto, Trapani, e Gela, ma curava anche la registrazione delle udienze attività alla quale sarebbe poi stata affiancata anche quella per conto delle procure alle quali forniva i supporti necessari alle intercettazioni. Secondo le accuse, scaturite dagli accertamenti del nucleo i polizia tributaria delle Fiamme gialle di Agrigento, i responsabili della società avrebbero “indotto in errore” le procure riuscendo ad ottenere, per il solo 2010, profitti indebiti per l’ammontare di 137 mila euro. Gli avvocati Andrea Gemma, Giorgio Tamburrini e Nino Caleca, difensori di Maria e Francesco Palumbo e della Sinav Srl, quando la notizia è stata diffusa, in una nota hanno precisato di avere appreso dai mezzi di comunicazione dell’esistenza di una richiesta di rinvio a giudizio emessa dalla Procura di Agrigento, precisando di “non avere avuto, sino ad oggi, alcuna comunicazione ufficiale. Peraltro, in considerazione dei fatti da cui tale richiesta sembra scaturire, siamo certi di poter rapidamente chiarire che il comportamento ascritto alla Sinav S.r.l. ed ai nostri assistiti è immune da ogni possibile censura”.

Stilauto

Tutte le nostre offerte su  http://www.stilauto.it/