mercoledì , Luglio 28 2021

Rifiuti. Secondo giorno di occupazione dei lavoratori cantiere di Leonforte nella sede dell’Ato ad Enna

enna occupazione ato rifiuti 21nov2014 (2)Enna. Secondo giorno di occupazione dei lavoratori del cantiere di Leonforte dell’Ato Rifiuti EnnaEuno nella sede dell’Ato in corso Sicilia ad Enna. Occupazione che si potrerrà ad oltranza sino a quando non avranno certezze sia sulle spettanze arretrate che sul futuro lavorativo. Ieri una delegazione ha incontrato il Prefetto, oggi hanno parlato con i vertici ATO, lapidaria la comunicazione: “sarete pagati quando arrivano i soldi”.
Purtroppo non ci è stato possibile interloquire con i responsabili ATO.
Solo il primo cittadino leonfortese ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Gli accordi erano che dovevamo anticipare una mensilità con netto in busta paga. Dovevamo approvare il piano ti intervento che abbiamo fatto lunedì e abbiamo inviato il fax alla Regione. Dovevamo mettere in campo una proposta per una convezione per avviare la raccolta differenziata e quindi aumentare il personale a disposizione. Ci dovevano restituire i locali del CCR di contrada Scannaso e della raccolta rifiuti di Piazza Parano e i mezzi di proprietà comunale che gli abbiamo dato in comodato d’uso nel 2004”.
“Il Comune ha ottemperato a tutto questo – continua il Sindaco, Francesco Sinatra – l’ATO dice invece che ha terminato la ricognizione dei beni di proprietà comunale per verificare la proposta. Stamane ho contattato il presidente Di Mauro che per impegni personali mi ha detto di incontrarci mercoledì prossimo. Io parlo con i fatti. Nulla invece era dovuto per pagamento contributi o altre spese, solo anticipare somma stipendi dei lavoratori. Non si è parlato di nessun’altra spesa davanti al Pprefetto”.

news precedente:
Rifiuti. Lavoratori cantiere di Leonforte occupano sede dell’Ato ad Enna