venerdì , Settembre 17 2021

Creato nei i laboratori di elettronica del Tecnico di Regalbuto il primo CoderDojo

Tecnico Regalbuto CoderDojoE’ previsto per domani 4 dicembre presso i laboratori di Elettronica dell’Istituto Tecnico “Salvatore Citelli” di Regalbuto, sede associata all’I.S.I.S.S. “Fortunato Fedele” di Agira, il primo incontro dell’unico CoderDojo presente nella provincia ennese, il quinto in tutta la Sicilia.
I CoderDojo sono club gratuiti il cui obiettivo è l’insegnamento della programmazione informatica ai più piccoli. CoderDojo è un movimento aperto, libero e totalmente gratuito, organizzato in centinaia di club indipendenti sparsi in tutto il mondo (la lista completa dei dojo italiani è disponibile su www.coderdojoitalia.org). Ogni dojo organizza le proprie attività senza scopo di lucro, rispettando le indicazioni della Charter internazionale. Le attività di formazione dei club ruotano intorno al gioco, lo scambio reciproco ed il peer learning. Migliaia di bambini hanno già partecipato agli incontri italiani del movimento, imparando ad utilizzare linguaggi di programmazione come HTML, Javascript e CSS, creare piccoli videogiochi con Scratch e programmare hardware con Arduino.
Il progetto, fortemente voluto dai professori Marco Petronio e Mario Luciano, che metteranno a disposizione il proprio tempo e le proprie professionalità, e dal nuovo Dirigente Scolastico Serafino Lo Cascio, che metterà a disposizione i laboratori ultra-tecnologici dell’Istituto, al cui interno oltre a PC e LIM sono anche presenti robot (i Mindstorms della Lego) e dispositivi programmabili (Arduino, PIC, PLC), prevede un ciclo di lezioni, completamente gratuite e a cadenza settimanale, sul coding (programmazione informatica) e sulla robotica.
Alle lezioni parteciperanno i migliori alunni delle classi terminali delle scuole medie di Regalbuto, Agira, Assoro, Catenanuova, Centuripe, Gagliano C.to, Leonforte e Nissoria, i cui nominativi sono stati segnalati dai rispettivi Dirigenti Scolastici. Gli alunni parteciperanno alle lezioni in compagnia dei genitori, che avranno modo di condividere con i propri figli un’irripetibile esperienza didattica.
Tra gli obiettivi del progetto c’è anche quello di individuare e valorizzare le eccellenze tra gli studenti del territorio, dando loro consapevolezza delle proprie capacità e attitudini, in modo da incoraggiarli ad intraprendere i percorsi più idonei per un potenziamento delle competenze. Già da diversi anni infatti l’Istituto è impegnato in attività di orientamento con Università, ITS, associazioni di categoria ed enti pubblici e privati (come il progetto FIxO di ItaliaLavoro).
Tutto ciò è in linea con il rapporto #labuonascuola del governo Renzi, che contiene le linee guida della prossima riforma scolastica, e che prevede l’impegno per una diffusa “alfabetizzazione digitale” a livello nazionale (“la scuola ha il dovere di stimolare i ragazzi a capire il digitale oltre la superficie. A non limitarsi ad essere “consumatori di digitale”. A non accontentarsi di utilizzare un sito web, una app, un videogioco, ma a progettarne uno”).


a cura di Agostino Vitale