domenica , Aprile 11 2021

Imu e Tasi, saldo il 16 Dicembre

abitazione-principaleAppuntamento alla cassa, il 16 Dicembre, per il pagamento del saldo di Imu e Tasi.

L’Imu è l’imposta municipale sugli immobili, introdotta dal governo al posto dell’Ici in piena emergenza e divenuta stabilmente a carico dei contribuenti. L’Imu colpisce la proprietà delle seconde case e delle prime case di pregio o i diritti reali detenuti sugli altri immobili.

L’acconto è stato versato da moltissimi contribuenti entro il 16 giugno 2014 e adesso tocca al saldo entro il prossimo 16 dicembre.

La Tasi, il cui acronimo è Tassa sui Servizi Indivisibili, è la nuova imposta comunale istituita dalla legge di stabilità 2014 e riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale, etc.

La grande novità della Tasi è che il soggetto passivo non è solo il proprietario a qualsiasi titolo dei fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, le aree scoperte e le aree edificabili, a qualsiasi uso adibiti, ma anche l’affittuario.

La legge infatti stabilisce che nel caso in cui l’unità immobiliare è occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare, quest’ultimo e l’occupante sono titolari di un’autonoma obbligazione tributaria.

L’occupante però verserà solo una parte del totale compresa fra il 10% ed il 30% secondo quanto stabilito dal Comune nel regolamento della Tasi.




enna ordine commercialistiNews a cura dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Enna