mercoledì , Gennaio 20 2021

Agira. Dall’opposizione in Consiglio: Dopo gli Auguri ….la fregatura!!!!!

agira Gaetano Giunta“Siamo alle solite barzellette……..ma i guai sono seri!!!!” così in un prossimo volantino (che si riporta integralmente, i Consiglieri comunali: Giuseppe Bertolo, Francesco Marchese Francesco, Filippo Venticinque e Filippo Marrano. Sicuramente se corrisponde a verità lo sforamento del patto di stabilità saranno guai seri per tutta la comunità per il danno che subiranno. E’ bene però che quanto affermato dai Consiglieri comunali se è sacrosanta verità: una segnalazione alla Corte dei Conti sarebbe obbligatoria, poi, anche se siamo già entrati nell’anno 2015 vi è anche la mancata adozione del bilancio di previsione 2014.
(n.d.r.: volevamo come redazione documentarci, abbiamo cercato di collegarci con il sito istituzionale del Comune, non ci siamo riusciti!)
Il testo ricevuto: “Il Sindaco Giunta e la sua amministrazione, sostenuta da alcuni “prodi” consiglieri comunali, nel corso dell’anno 2014, grazie alla loro grande incapacita’ politico – amministrativa dimostrata, sono riusciti a far sprofondare il nostro Comune nel caos piu’ totale.
Superando ogni piu’ rosea aspettativa, l’amministrazione Giunta incapace di qualsiasi progettualita’ a tutt’oggi non ha ancora adottato il bilancio di previsione 2014, determinando cosi’ la nomina da parte dell’Assessorato Regionale di ben due Commisari ad acta, (pagati dal comune) per l’adozione del consuntivo 2013 prima e per il bilancio di previsione 2014 adesso.
Un grave danno per tutti i cittadini che dovranno subire la mancata attivazione di importanti servizi: (refezione scolastica, inadeguato riscaldamento dei plessi scolastici, assistenza domiciliare agli anziani, corretta fruibilita’ degli impianti sportivi, interventi di manutenzione ordinaria sulle strade comunali diventate colabrodo, attivazione del sevizio socio psico- pedagogico, trasporto scolastico ecc.).
Grazie al suo operato e alla complicità dei suoi consiglieri comunali (anche di coloro che oggi nel tentativo di salvare se stessi hanno scelto di balneare in altri lidi (PD), restando incollati alla poltrona, o magari scegliendo di dimettersi dalla carica di assessore a pochi mesi dall’elezione possano scrollarsi di dosso le responsabilità politiche di tale sfascio).
Il comune di Agira nel corso dell’anno 2014 è stato sanzionato con un taglio nei trasferimenti statati di circa 160 mila euro per non aver tenuto in ordine i conti del bilancio 2013 (è’ stato sforato il patto di stabilità). Quante cose potevano essere fatte con tale somma? E’ dignitoso far pesare sulla collettività (es. riscaldamento dei plessi scolastici) la propria incapacità politica – gestionale? E’ corretto che questa amministrazione non abbia mai pensato di ridursi le indennità, e sopperire in qualche modo ai danni fatti, invece di chiedere sacrifici solo ai cittadini?
A nulla è valso l’accorato appello dei consiglieri di minoranza di rivedere la spesa pubblica, evitare contenziosi inutili, ridurre le indennità degli amministratori, monitorare le entrate tributarie, al fine di non incorrere nell’applicazione di sanzioni che determineranno il collasso del comune.
Ma il danno non finisce qui….!!
Con grande perseveranza il Sindaco Giunta e la sua amministrazione, incuranti del danno provocato nel corso del 2013, hanno nuovamente e più pesantemente determinato lo sforamento del patto di stabilità per l’anno 2014, pensando bene questa volta, di addossare agli agirini, attraverso l’aumento di alcune imposte comunali la loro inefficienza ed inconsistenza politica. Oltre al danno la beffa!!!
Tutto ciò inevitabilmente comporterà per il comune ulteriori tagli nei trasferimenti, con pesanti ripercussioni sui servizi e sui cittadini. Sarà difficile ricomporre i cocci dopo questa legislatura, e lo sarà ancor di più se non prevarrà il buon senso a scapito degli appetiti o velleità personali, di qualsiasi partito provengano. Bisogna avere il coraggio di dire la verità”.