domenica , Gennaio 24 2021

Pino Maniàci, direttore di Telejato, a Regalbuto per un incontro sulla legalità

telejato maniaciSabato 24 alle ore 19 nella sala Paolo VI, annessa alla Chiesa Madre “S.Basilio“, a Regalbuto si terrà un incontro-dibattito con la presenza del direttore dell’emittente televisiva ”Telejato” Pino Maniàci sul tema della legalità, relativo al progetto “Colori e musica per la legalità “, condotto da 15 alunni delle terze classi della Scuola Superiore di Primo grado dell’Istituto Comprensivo “ G. F. Ingrassia “ di Regalbuto, con la guida delle docenti: Pinella Amoruso, Angela Natoli e Giovanna Vasta. Il lavoro proposto dalla scuola si è classificato al primo posto del bando “Progetto Legalità” finanziato dalla Banca di Credito Cooperativo “La Riscossa” di Regalbuto diretto alle scuole secondarie di primo grado per l’anno scolastico 2014/2015. Le finalità del progetto sono quelle di rendere i ragazzi partecipi e protagonisti della vita della comunità, fornire strumenti per una lettura critica del fenomeno mafioso, acquisire coscienza sociale e civile di se stessi, imparando a rapportarsi con le Istituzioni e i coetanei ed infine incrementare occasioni ludiche ed espressive per promuovere lo sviluppo della fantasia e della creatività. Quest’incontro rappresenta la prima tappa del progetto proposto dalle tre insegnanti che si articolerà in diverse fasi e si concluderà con una manifestazione finale che vedrà coinvolta la maggior parte della comunità regalbutese. Parlare oggi ai ragazzi di legalità non è facile ma è necessario farlo quindi è merito delle tre insegnanti aver proposto alla scuola (ex Media) un tema che è stato sempre presente nelle programmazioni annuali del collegio dei Docenti. Ma chi è Pino Maniaci. Imprenditore e giornalista di Telejato da più di dieci anni in prima linea nella lotta contro la mafia. Telejato con sede a Partinico, in provincia di Palermo, ha un “bacino d’utenza” caratterizzato storicamente dalla forte presenza mafiosa: Corleone, Cinisi, Montelepre, Alcamo, Partinico, Castellammare del Golfo, San Giuseppe Jato. Pino Maniaci ha ricevuto molteplici minacce e subito diversi attentati mafiosi, tra i più gravi c’è l’incendio dell’auto e il pestaggio ad opera del figlio di un boss mafioso. Telejato e Pino Maniaci sono considerati, a livello internazionale, un baluardo della lotta contro le mafie e della libera informazione. Maniaci vive sotto scorta per le continue minacce subite ultimo forse dei quali, nel dicembre scorso, con l’uccisione dei suoi due cani ritrovati appesi alla recinzione del loro ricovero in contrada Timpanella.

Agostino Vitale