lunedì , Gennaio 25 2021

Il Carnevale a Villapriolo, ieri e oggi

Anche quest’anno è arrivato il momento di prepararsi per il carnevale.
Una festa che fa divertire tutti grandi e piccini. Coinvolge in maniera appassionata e viva tutta la popolazione. C’è chi indosserà il suo costume preferito, altri ne penseranno ad uno nuovo, ma tutti hanno uno scopo in comune festeggiare e divertirsi sfilando per le vie del paese. Tutto ha inizio molte settimane prima, che precedono il grande giorno, per la preparazione e la realizzazione del carro allegorico più bello o la maschera più originale. Una sorta di gara singola o a squadre, ma non importà chi arriverà per primo, la prima regola sarà DIVERTISI e impegnarsi a far rivivere tale festa.
Carnevale a Villapriolo
Il carnevale a Villapriolo ha origini antiche, l’usanza più comune era quella di girare in maschera per tutto il paese chiedendo ospitalità e ristoro, capeggiati da un accompagnatore chiamato “Vastuniri” che restava sempre a viso scoperto per farsi riconoscere. Se la compagnia era gradita venivano ammessi nelle proprie abitazioni per un ballo o più. Si sistemavano le sedie lungo le pareti e per incanto la stanza era pronta per ospitare le persone che potevano ballare dei giri di Valzer, Mazurca, Tarantella e Tango al suono di qualche strumento musicale, tipo Fisarmonica, Mandolino o Violino. Si ballava alla luce di piccoli lumi a petrolio. Nei tempi addietro non esistevano ancora le tv, il cinema, i computer e queste feste erano un’occasione per stare insieme e riunirsi attorno a delle grandi tavolate per consumare, tra balli e scherzi di ogni genere, i dolci tipici Casatiddi e Sfingi. Era un modo come l’altro per passare in serenità e allegria un giorno di festa.

Quest’anno il carnevale a Villapriolo si festeggerà come ogni anno, sfilando per la vie del centro e i festeggiamenti proseguiranno fino a tarda serata con spettacoli musicali, intrattenimento e animazione in piazza Lafuria.
L’appuntamento è per giovedì 12 febbraio con il carnevale organizzato dalle scuole,

a cura di Francesco Paolo de Leo per Villapriolo News