giovedì , Gennaio 21 2021

Nissoria: Fidapa celebra le “donne in divisa”

Nissoria. Per la Giornata Internazionale della donna, la sezione FIDAPA di Leonforte ha organizzato un evento che ha messo da parte ogni possibile retorica sull’universo femminile, per affrontare invece un percorso ancora poco conosciuto ed intrapreso, quello della divisa. E’ da qui che ha preso infatti il titolo della tavola rotonda che si è tenuta ieri pomeriggio nell’auditorium “N. Buttafuoco” di Nissoria. “Donne in divisa” ha raccolto sullo stesso palco una Delegazione Ufficiali e Sottoufficiali del corpo dei Marines e della Marina Militare USA – Nas Sigonella, un Tenente dell’Aeronautica Militare 41° Stormo Antisom, l’Ispettore Superiore Polizia di Stato e un’assistente Capo Polizia di Stato della Questura di Enna, una delegata in rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri e il Comandante Polizia Locale di Leonforte. A coordinare l’incontro, la giornalista Alessandra Bonaccorsi, direttore responsabile della rivista Sicilia&Donna, che ha condiviso con i presenti numerosi interrogativi e riflessioni: le motivazioni che spingono ad intraprendere un percorso del genere e non facile nel confronto con l’universo maschile, le difficoltà psicologiche nel rapportarsi a difficili realtà come possono essere gli scenari di guerra, in cosa consiste insomma la vita quotidiana di una donna in divisa.
A presentare la Base Militare Americana è stato in particolar modo Alberto Lunetta, responsabile Comunicazione Nas Sigonella, che ha dato voce anche a dei civili americani che affiancano col loro lavoro quello dei militari.
8marzo2015- nissoria (16)
Tanti gli spunti di riflessione, come quello di una poliziotta che ha così motivato la sua scelta “Svolgendo questo lavoro si aiuta il prossimo, si ha la possibilità di avvicinarsi di più all’altro e di poterlo meglio comprendere”. Una testimonianza è stata offerta anche dalla volontaria in congedo dell’Esercito Italiano, Federica Cacciato, che ha parlato della propria personale esperienza. E sulla violenza sulle donne, le presenti sono state concordi sul fatto che la percezione al riguardo sta cambiando: si ha sempre più consapevolezza che la violenza non consista più nel singolo episodio domestico ma comprenda piuttosto tutta una serie di gesti e pressioni psicologiche che vanno colte il prima possibile.
Il confronto tra donne italiane impegnate nelle forze dell’ordine e marines della base militare americana, è stata occasione per “evidenziare le diverse motivazioni ed esperienze professionali e al contempo promuovere opportunità lavorative in campo militare per le giovani donne” come ha avuto modo di specificare la Presidente della Fidapa, Maria Concetta Glorioso.
Il Sindaco di Nissoria ha parlato di un lungo cammino ancora da fare per realizzare una effettiva parità tra uomini e donne, nonostante il progresso delle leggi per le pari opportunità, e che per questo ci si dovrà impegnare nel più breve tempo possibile.
L’evento si è concluso con la consegna di targhe e medaglie alle presenti, oltre alla classica mimosa.

Livia D’Alotto
Photo Maria Catalano