sabato , Gennaio 23 2021

Troina. Ministero ambiente ha accreditato il Patto di Fiume Simeto

Silvana Ranza Patto Fiume SimetoTroina. Il Ministero dell’ambiente ha accreditato il Patto di Fiume Simeto. E’, questo, l’esito della missione a Roma della delegazione di cui facevano parte: Silvana Randa, residente del Presidio partecipativo del Patto di Fiume Simeto, Francesco Bivona, sindaco del comune di Regalbuto, David Mascali, componente dell’assemblea del Patto di Fiume Simeto in rappresentanza del Presidio, e l’ing. Filippo Gravagno, docente universitario di pianificazione e tecnica urbanistica, componente dell’assemblea del Patto di Fiume Simeto in rappresentanza dell’Università di Catania. Del Patto di Fiume Simeto, oltre a 7 comuni del Catanese, fanno parte il consorzio di bonifica di Enna e tre comuni dell’Ennese: Centuripe, Regalbuto e Troina. “E’ stato un incontro importante quello che abbiamo avuto al ministero dell’ambiente perché ci siamo accreditati presso il ministero dell’ambiente come Patto di fiume Simeto”, ci ha detto Silvana Ranza. La presidente del Presidio partecipativo, Silvana Ranza, ci ha detto che il ministero sta facendo opera di sensibilizzazione in tutte le regioni affinché si sviluppino questi contratti di fiume che mirano alla rigenerazione ambientale del bacino idrografico di una corso d’acqua. Ci saranno altri incontri preparatori a livello regionale con il ministero per l’ambiente per mettere in rete i vari contratti di fiume e definire insieme i criteri e le modalità di collaborazione. “A livello nazionale abbiamo già consolidato rapporti di collaborazione con altre realtà simili alla nostra e concordato con loro di intensificare questa collaborazione”, ha dichiarato Silvana Ranza (nella foto).

Silvano Privitera







Riprendiamo e pubblichiamo dal quotidiano La Sicilia