lunedì , Gennaio 18 2021

Al via l’Expo, ovvero il racconto di Gagliano tra le mura dell’antico convento delle suore

Gagliano. A partire da oggi, fino al 31 agosto, prende il via l’Expo, ovvero il racconto di Gagliano tra le mura dell’antico convento delle suore. L’evento è organizzato dall’unità pastorale, con il coordinamento dell’arch. Nicola Di Gesu, e con il patrocinio di Expo Milano 2015. Alle 20 la cerimonia d’apertura a Santa Maria di Gesù, per visitare un percorso fatto di sapori, argenti, antichi documenti e tutto ciò che rappresenta l’anima del paese. Alle 21,30 “I figli dell’officina” in concerto.
gagliano s_maria_gesu
Ciascuna stanza racconterà il passato, il presente e il futuro di Gagliano. La scelta del convento dei Frati Minori Riformati trova spiegazione nelle sue origini storiche, risalenti al 1657. Fu cuore pulsante e spazio educativo per l’intero paese, soprattutto da quando ha accolto le Suore Sacramentine di Bergamo. Nei suoi 358 anni di esistenza ha rappresentato un punto di riferimento saldo. Oggi si vuole ripartire da quel passato, per dare senso al futuro. Per tutto il mese si potranno osservare l’antica bolla del 1334, gli ostensori argentei del 1700, la testimonianza delle suore al servizio della comunità, il passato glorioso della fabbrica, i prodotti agroalimentari delle aziende locali, fino a dare uno sguardo sul futuro. Tutto il percorso si dispiegherà attorno al chiostro. La prima stanza introduttiva è quella della campana, che si propone di avviare una riflessione su questo simbolo che, a partire dal’600, ha regolato la vita monastica e quella del paese. La seconda è dedicata alle suore, le quali si raccontano in una videointervista. La terza è la stanza del cibo, dove le aziende espongono i loro prodotti dedicati al patrono. Nella quarta si mettono in mostra i quattro ostensori argentei del ‘700. La quinta è il salone dedicato alla storia della fabbrica, con una galleria di foto d’epoca e contemporanee. Infine il Memory box, dove l’oggi si consegna al futuro attraverso interviste a persone che hanno avuto un ruolo strategico nel paese, da cui realizzare un cortometraggio. Lunedì 10 e 17 agosto, dalle 17 alle 21, apertura del Memory box e caffè letterario. Per le visite l’Expo è aperto tutti i giorni dalle 18 alle 21.

Valentina La Ferrera







Riprendiamo e pubblichiamo dal quotidiano La Sicilia