martedì , Marzo 9 2021

Leonfortese pareggia in casa con il Noto

calcioLeonforte. E’ finita con un pari, 1-1, la quinta giornata di campionato della Leonfortese, che ha affrontato in casa il Noto di Cacciola. Ad attaccare nei primi minuti di gioco è proprio la squadra bianco verde che, al 7’ minuto, si rende pericolosa con Lentini, il tiro seppur potente è centrale e viene deviato dal portiere Ferla. Dal 15’ minuto in poi è l’attaccante del Noto, Ficarrotta, a rendersi protagonista di alcune azioni che fanno vacillare la difesa della squadra di casa, prima un tiro di poco a lato sulla traversa, poi un colpo in diagonale. Ed è ancora lui, su calcio di punizione, a mandare il pallone sulla traversa. Il Noto domina in questo modo buona parte del primo tempo, forte delle incertezze del centrocampo bianco verde che, non riuscendo a muoversi sulle fasce tende a indietreggiare in difesa. Nella ripresa il Noto sembra riprendere con lo stesso ritmo il pressing d’attacco, ma al 54’ si scaldano gli animi in campo quando, l’arbitro Vitaluano decide di ammonire l’attaccante Cortese per simulazione per un presunto fallo commesso dal difensore avversario. E il ritmo di gioco cambia, e al 65’ la Leonfortese passa in vantaggio con Protopapa servito in verticale da Cortese. Nove minuti dopo il Noto annulla il vantaggio, pareggiando con tiro di testa di Manfrè servito da Cannone, e all’80’ la squadra avversaria sfiora addirittura il gol del sorpasso con Grasso. Ma è la leonfrotese a pressare maggiormente e a cercare occasioni gol, come quella avvenuta nei minuti di recupero: Liuzzo ha l’occasione di andare in tiro ma preferisce servire Mittica con un passaggio impreciso. Termina in parità una partita che poteva offrire un risultato migliore alla squadra di casa. Il tecnico della squadra biancoverde non cela il proprio malcontento “Nel primo tempo abbiamo pensato a chiacchierare e non giocare. Nel secondo tempo volevamo vincere la partita e abbiamo messo il meglio che potevamo per poterla vincere, potevamo ottenere di più, ma alla fine 1-1 va bene”.
Più sereno il tecnico del Noto: “Un tempo ciascuno. Nel primo tempo abbiamo avuto qualche occasione per passare in vantaggio. Il Secondo tempo è stato più equilibrato. E noi per assurdo abbiamo sofferto dopo l’1-1. Abbiamo creato le nostre palle gol, potevamo passare in vantaggio noi e forse la partita sarebbe andata diversamente”.

Livia D’Alotto