lunedì , Gennaio 18 2021

A Gagliano sagra della mostarda e inaugurazione bike sharing

Gagliano. La sagra della mostarda si incrementa ogni anno di più, diventando punto di riferimento per gli amanti delle sagre e dei sapori tradizionali. La due giorni ha visto una grande partecipazione, con la presenza di numerosi turisti da varie parti della Sicilia, anche a bordo di camper. E’ stato un fine settimana molto allegro, con gruppo folcloristico, visite guidate alla rocca e in chiesa madre, degustazioni, concerto dei Domà (cover band dei Modà) e cabaret del trio comico I Petrolini. La sagra è stata patrocinata dal comune di Gagliano con 18 mila euro. Per sostenere le attività produttive locali, l’amministrazione ha affidato l’organizzazione all’azienda gaglianese cascina Bonfilio. La preparazione della mostarda è stata curata dall’azienda Coral. Tanti gli stand di prodotti locali. L’occasione è stata utile anche per l’inaugurazione del primo bike sharing della provincia di Enna.
Gagliano Bike sharing 2015
Il sindaco, Salvatore Zappulla, insieme alla sua giunta, ha presentato il progetto, che vede l’installazione di trenta biciclette Atala a pedalata assistita, dislocate in tre diversi punti del paese. All’inaugurazione erano presenti anche il sindaco di Leonforte, Francesco Sinatra, e il capitano dei carabinieri di Nicosia, Marco Montemagno. Il sindaco Zappulla ha spiegato: “Abbiamo partecipato a questo concorso e vinto, per valorizzare il nostro territorio e le nostre imprese produttive, nel rispetto dell’ambiente”. Il sindaco di Leonforte ha aggiunto: “Di certo non mancano le cose da fare in un comune. Vi faccio i complimenti perché siete il primo comune della provincia ad avviare un’iniziativa del genere, utile dal punto di vista ecologico e per i turisti, che avranno la possibilità di visitare Gagliano in bici”. Complimenti anche da parte del capitano Motemagno, che ha lanciato simpaticamente l’idea di muoversi tutti in bici, cittadini e forze dell’ordine. L’assessore alla cultura, Caterina Cocuzza, ha infine aggiunto: “Questo progetto è di portata altamente innovativa. In un comune ci sono cose che non possono essere messe da parte, come l’ambiente e la salute. Richiediamo il supporto da parte di tutti e speriamo di ottenere riscontro tra i cittadini”. La prima bicicletta è stata messa alla prova dal sindaco Zappulla, seguito da Sinatra. Queste funzioneranno con tessera ricaricabile. Sono bici di elevata qualità, che permettono di raggiungere facilmente anche i punti più alti del paese, grazie ad un motore ad alto potenziale. Per tutto l’inverno saranno custodite al chiuso. In primavera potranno essere utilizzate da chiunque lo volesse.
Valentina La Ferrera