venerdì , Gennaio 21 2022

ANSA. Enna: Fondazione Proserpina, interfaccia Università romena Dunarea de Jos, non è mai esistita. Prefetto indaga

enna fondazione proserpina facolta medicina farmaciaAnsa 28 ott 15 – Enna – La Fondazione Proserpina, interfaccia italiana della Facoltà di Medicina e di Professioni Mediche dell’Università romena Dunarea de Jos, non è mai esistita. Piuttosto esisteva un’associazione chiamata appunto Fondazione Proserpina, che il 6 ottobre scorso è stata trasformata in una Srl. Tra i soci fondatori, l’amministratore delegato della fantomatica fondazione, Mirello Crisafulli, il presidente della società che gestisce l’acqua nel capoluogo AcquaEnna, Franz Bruno, un fedelissimo di Mirello, Filippo Cancarè, presidente Provinciale della Federconsumatori, e l’ex sindaco di Centuripe, Giuseppe Arena. La società con capitale sociale di 7,700 euro, 1.950 euro ciascuno, ha nell’oggetto sociale “La promozione del diritto allo studio e la prestazione di servizi alle attività formative di qualsiasi ordine e grado”. Dunque la Facoltà della discordia, promossa da una fantomatica fondazione che invece è una Srl, continua a fare discutere.
Sulla potenziale bufera che si sarebbe scatenata ha avuto ragione l’Università Kore che, in tempi non sospetti, ha chiuso i ponti con la nuova facoltà di medicina romena. Fuori dai locali della Kore, la segreteria è in un plesso in zona università ma fuori dall’ateneo, e presa di distanza dal Barone Rosso, Crisafulli. Da mesi si parla di una rottura insanabile tra Mirello e il presidente della Kore Cataldo Salerno, che non avrebbe condiviso il “la faccio per forza” di Crisafulli. Una rottura che segue ad anni di “idillio” tra i due.
Ma se la fondazione non esiste con quale titolo e a che titolo è stata firmata la convenzione con l’assessore regionale alla Sanità, lo scorso agosto, che concede le stanze, che dovrebbero essere aule, proprio all’interno dell’Ospedale Umberto I?

Guarda il video del TG3 Sicilia del 28 ottobre 2015
[youtube]https://youtu.be/L_-USUbkIzU[/youtube]

crisafulli facolta medicina ennaCrisafulli non rilascia dichiarazioni e fa sapere attraverso un suo portavoce che sulle vicende che riguardano la facoltà Romena titolato a rispondere è solo il Rettore della Dunarea de Jos, che sta preparando un comunicato. Intanto sono 53 gli studenti iscritti alla facoltà romena di medicina e professioni mediche di Enna. Il 12 settembre scorso sono partiti giá due corsi di 20 studenti ciascuno di lingua romena, indispensabili per accedere ai test e dunque alla Facoltà. Mentre il 14 dicembre avranno inizio le lezioni vere e proprie. “L’avvio dei corsi dell’Università Dunarea de Jos fa seguito alla decisione assunta dal Governo della Romania, che con il provvedimento n. 781 del 23/09/2015, ha ufficialmente decretato l’istituzione dell’estensione formativa in aula remota a Enna, relativamente ai corsi di Medicina e delle Professioni sanitarie – aveva detto in conferenza stampa l’ex senatore del Pd – Il percorso intrapreso dall’ateneo romeno nella nostra città è, quindi, perfettamente aderente alla legislazione della Romania e dell’Unione Europa e non contrasta con la normativa nazionale, cosa che abbiamo perfettamente chiarito, dando tutte le informazioni necessarie, al MIUR che, proprio per queste ragioni, non deve dare alcuna autorizzazione. Inoltre, appare utile ribadire che il titolo conseguito alla fine dei corsi di laurea avrà valore in tutti i paesi dell’Unione Europea senza necessità di ulteriori validazioni”.
yur

Ansa 28 ott 15 – Enna – “A tutt’oggi i legali rappresentanti della cosiddetta Fondazione Proserpina non hanno provveduto a richiedere l’iscrizione nell’apposito registro istituito in Prefettura”. Lo dice il Pefetto di Enna, Fernando Guida a proposito della “Fondazione Proserpina”, soggetto proponente della Facoltà di Medicina ad Enna dell’Università Romena, Dunarea de Jos. Il Prefetto poi aggiunge “Proprio stamattina abbiamo ricevuto una lettera dal ministero dell’Istruzione che sollecita alcune istituzioni locali, tra cui la Prefettura, di accertare eventuali interventi da assumente in sede. Posso dire che Prefettura sta svolgendo gli opportuni accertamenti”.
yur

ANSA 28 ott 15 – Enna – “Fa piacere che il Prefetto abbia avviato le dovute e opportune verifiche. Per noi è tutto in regola. Non c’è la richiesta di iscrizione al registro della Prefettura perché abbiamo richiesto quella al registro regionale. La richiesta è stata presentata alcuni giorni prima che il governo della Romania autorizzasse i corsi”. Lo dice l’ex senatore Mirello Crisafulli, tra i fondatori di ‘Proserpina’ partner che con l’Università rumena ‘Dunarea De Joso’ di Galati ha avviati corsi a Enna.
yur

news collegate:

Enna, facoltà medicina: Fondazione Proserpina diventa Fondo Proserpina Srl

Facoltà romena di Enna, il ministero scrive a Prefetto e Procuratore: “Fermate i corsi”