mercoledì , Gennaio 27 2021

A Pietraperzia nasce LAIP (Libera Associazione Imprenditori Pietrini)

Pietraperzia LAIPPietraperzia. Vede la luce LAIP (Libera Associazione Imprenditori Pietrini). E’ stata registrata il 16 gennaio scorso. Sono fondatori: Michele Di Gloria presidente, Eleonora Cigna Vice presidente, Luigi Raspa Segretario, Enza Di Gloria e Filippina Meglio, consiglieri. In atto sono rappresentati i seguenti settori: agricoltura, artigiani, commerciante e settori turismo. La sede è in via Guglielmo Marconi, 43.
Il comunicato stampa del presidente Michele Di Gloria dà tutti gli elementi della nuova associazione. Nell’analisi sociologa afferma: “Prendendo atto del momento congiunturale e delle difficoltà ad avviare e sostenere attività dì impresa, questa Associazione intende raccogliere le potenzialità, la forza e gli obiettivi di imprenditori residenti e di origine pietrina”
Inoltre si fa riferimento all’isolazionismo locale: “Nell’esercizio dell’attività di impresa si nota un ceno isolamento e la mancanza di una rete di rapporti favorevoli che potrebbero agevolare la programmazione e il potenziamento dell’attività”.
Sugli scopi dell’associazione no profit Michele Di Gloria afferma: 1) Proporre iniziative a favore degli associati per tutelare, promuovere e valorizzare le attività in ogni settore economico e verso coloro che intendono iniziare una nuova impresa, cercando di ottenere benefici su tutto il territorio. 2)Favorire incontro tra domanda e offerta di beni e servizi. 3)Creare un network di imprese locali con imprenditori di origine pietrina nel mondo, per favorire l’interscambio di prodotti e dì progetti da realizzare.
“L’impresa – dichiara la vice presiedente Eleonora Cigna – è il motore dello sviluppo economico e sociale. E’ l’unica attività in grado non solo di produrre ricchezza, ma di rimetterla in circolo. Ma soprattutto, è la solo attività che anche in un periodo di crisi come l’attuale, rende possibile la promozione delle persone attraverso l’offerta di nuove opportunità di lavoro”.
I fondatori dell’associazione già hanno avviato imprese individuali che stanno avendo successo.

Giuseppe Carà