mercoledì , Gennaio 27 2021

Il problema strade a Villarosa è una realtà che riguarda tutti i cittadini, indistintamente

villarosa strade manifestazioneVillarosa. Compie giusto un anno il 19 marzo quando si verificò lo smottamento della carreggiata della S.s 121 nei pressi dello svincolo Ponte Cinque Archi, che ha portato alla chiusura della strada, impedendo così di fatto ai cittadini di Villarosa e Villapriolo di poter raggiungere agevolmente la vicina Caltanissetta o di recarsi nel palermitano. E visti i tempi lunghissimi che si profilano per il ripristino della stessa l’alternativa potrebbe essere la trasformazione dell’area di sosta Ferrarelle dell’A19 Catania-Palermo, poco distante dalla stazione ferroviaria di Villarosa, in svincolo. Una soluzione al problema auspicata da tutta la popolazione e per la quale da tempo l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Franco Costanza, si sta battendo coinvolgendo l’intera comunità. Tanti gli incontri nel corso di questi mesi, l’ultimo il 5 febbraio con la convocazione di un consiglio comunale, aperto al pubblico, dove si è parlato di organizzare una manifestazione alla quale un ruolo importante l’avrebbe avuta la partecipazione attiva della cittadinanza. Infatti, ricorda il vice sindaco, Katya Rapè, “il giorno dopo il consiglio, come concordato, si tenne l’incontro dove si doveva decidere insieme la modalità di protesta”. “Si presentarono solo l’avv. Donatella Baglio e l’imprenditore Angelo Gioia –afferma la vice sindaco-. Ancora aspettiamo la delegazione del “Comitato strade Villarosa””. Lo stesso comitato si è riunito sabato 13 presso la sede della Camera del lavoro decidendo di indire autonomamente una manifestazione di protesta che, nonostante il maltempo, si è tenuta nella mattinata di domenica dove un corteo di automobili e alcuni mezzi agricoli hanno sfilato per le vie del paese per poi concentrarsi all’esterno dell’area di sosta Ferrarelle per un sit-in di protesta. Protesta che sicuramente non ha prodotto l’esito sperato dagli organizzatori e che qualcuno ha definito semplicemente dal ”sapore pre-elettorale”. “Il problema delle strade –dice l’avv. Donatella Baglio- a Villarosa è una realtà che riguarda tutti i cittadini, indistintamente. Tuttavia ho l’impressione che molti vogliano strumentalizzare la questione per meri interessi politici in vista delle prossime elezioni. Nulla di più scandaloso e preoccupante. In quella occasione, soltanto la sottoscritta e Angelo Gioia hanno dato la propria disponibilità, presentandosi puntualmente lo scorso mercoledì presso il Comune. Ne deduco –aggiunge- che questi fantomatici “interessati alla questione strade”, piuttosto che lavorare di concerto con l’amministrazione, rendendo più efficace l’azione, hanno preferito attivarsi autonomamente, escludendo volutamente l’amministrazione dal parteciparvi. Decidere maldestramente di estrometterla dalla manifestazione di ieri, senza invitarla come consuetudine vuole, altro non è stato che l’ennesimo ed evidente tentativo di fuorviare la comunità rispetto all’effettivo ruolo svolto con profitto fino ad ora dal nostro Comune rispetto alla questione strade. Orbene, da mera cittadina quale sono, vi invito a spegnere ogni forma di attacco, del tutto controproducente per il nostro Paese. Adesso –conclude Baglio- più che mai serve essere uniti, cittadini da una parte e amministrazione comunale dall’altra, spogliandoci per una volta, da finti perbenismi e da prerogative personali”.

Giacomo Lisacchi