mercoledì , Gennaio 20 2021

Gal Etna valido strumento per migliorare il territorio. Centuripe uno dei primi comuni a rinnovare l’impegno

Gal EtnaTappa a Centuripe del gruppo di lavoro del Gal dell’Etna. L’incontro, nell’aula consiliare centuripina per scegliere assieme agli altri partner, la strategia comune per incidere in agricoltura e nello sviluppo rurale ed attivare le procedure per il finanziamento alla nuova programmazione del Psr Sicilia, che va dal 2014 al 2020. Predisposto,nell’occasione, un calendario di forum e workshop per attivare il partenariato e l’individuazione degli obiettivi per lo sviluppo del territorio. L’incontro, coordinato da Mariella Di Lunardo e Dino Laudani, ha visto l’ampia partecipazione di cittadini, associazioni e professionisti, che hanno dato un contributo qualificato e propositivo al conseguente dibattito. “I Gal – chiarisce il sindaco Elio Galvagno – sono strumenti di condivisione delle politiche di sviluppo rurale e di sostegno all’innovazione, per favorire un processo di sviluppo che abbini, ai settori produttivi dell’agricoltura, dell’artigianato e del commercio, il ricchissimo patrimonio culturale e naturalistico. L’obiettivo – continua Galvagno – è quello di creare un vero e proprio sistema locale che possa raggruppare arte, cultura, agricoltura, ruralità e produzioni tipiche”. Nell’incontro, emersi temi di rilievo, come le questioni legate ai fondi strutturali, e quindi legati alla programmazione europea 2014-2020 e al fondo sviluppo rurale. Si tratta di una grande opportunità che va colta – sottolinea ancora Galvagno – sia per le ingenti risorse finanziarie a disposizione, sia perché, se si attiva davvero un processo partecipato, potrà consentirci di interpretare in chiave moderna, la politica di sviluppo del territorio, puntando, da una parte, sulla promozione delle imprese agricole e, dall’altra, sulla fruizione dei beni culturali legati all’agricoltura, realizzando uno sviluppo territoriale omogeeneo”.

Carmelo Di Marco