mercoledì , Gennaio 27 2021

A Pietraperzia assemblea cittadina sul bilancio partecipativo

Pietraperzia bilancio partecipativoPietraperzia. In piazza Vittorio Emanuele, si è tenuta l’assemblea riguardante il bilancio partecipativo e in concomitanza l’appuntamento semestrale tra la Giunta e i cittadini.
Il bilancio partecipativo è stato fortemente voluto da questa amministrazione in quanto rappresenta uno delle espressioni più democratiche in assoluto; infatti i cittadini esprimono con un voto libero l’indirizzo a cui destinare il 2% dei trasferimenti regionali. L’amministrazione come lo scorso anno ha dato dei punti a seconda di ciò che il paese ha bisogno ma i cittadini sia tramite email, sia tramite facebook e la casella “altro” ha potuto proporre e integrare nella votazione la loro idea. I punti indicati nel modulo erano i seguenti: acquisto buoni lavoro (voucher) del valore di 10€ per lavoretti occasionali, destinati alle fasce deboli, per sopperire ai problemi che si verranno ad evidenziare durante l’anno amministrativo; realizzazione o acquisto e installazione di arredo urbano (cestini gettacarte, fioriere, posacenere, panchine); rimboschimento di alcune aree periferiche (ex campo sportivo, zona San Francesco, zona Rocche, zona Castello); acquisto giochi per bambini; acquisto defibrillatori da inserire in strutture scolastiche, comunali e sportive.
Durante la votazione si è tenuta la consueta assemblea semestrale in cui Sindaco e Assessori espongono alla cittadinanza l’operato compiuto durante i mesi che intercorrono tra la scorsa assemblea e la seguente, e gli obiettivi che intendono portare a termine durante i sei mesi successivi. Ogni assessore ha esposto la situazione odierna, gli obiettivi e i limiti dell’amministrare il settore in cui operano.
A fine assemblea è avvenuto lo spoglio della votazione riguardante il bilancio partecipativo e con ben 36 voti è stato deciso dalla cittadinanza di destinare il 2% dei trasferimenti regionali all’acquisto di defibrillatori da inserire in strutture scolastiche, comunali e sportive; secondo posto ottenuto con 34 voti per l’acquisto di buoni lavoro (voucher) del valore di 10€ per lavoretti occasionali, destinati alle fasce deboli.