mercoledì , Marzo 3 2021

Uil Fpl Enna all’ASP: ottimizzare le risorse umane in uno alle risorse finanziarie

uil-fpl“Il quadro dirigente della Uil Fpl Medici e del comparto è sempre più convinto che un corretto sistema delle relazioni sindacali rappresenta l’unico elemento di opportunità per risolvere o quantomeno tentare di risolvere le annose questioni che riguardano le problematiche del comparto della Sanità
Per questa motivazione in merito alla programmata riunione di mercoledì nove presso l’Asp di Enna con all’ordine del giorno la problematica sulla Pronta Disponibilità abbiamo predisposto una nostra proposta che corrisponde ai contenuti contrattuali tenendo, però, in considerazione le difficoltà dotazionali in cui versa l’area della dirigenza medica e non solo.
Ottimizzare le risorse umane in uno alle risorse finanziarie, visto l’ulteriore rinvio delle procedure concorsuali dettate dall’assessorato regionale alla salute, è un obiettivo che il sindacato della Uil Fpl deve perseguire con insistenza e caparbietà, questo può avvenire se un sindacato oltre alla protesta ha anche la proposta. Noi ci proponiamo questo obiettivo ed un primo segnale, in termini di collaborazione con l’azienda, arriva con la predisposizione del nostro pensiero sulla pronta disponibilità.
A giorni convocheremo gli attivi dell’area medica, che vede, fra l’altro, una crescita in termini di rappresentatività a seguito dell’adesione alla nostra organizzazione di tanti medici che credono nell’operatività e nella programmazione della categoria.
Con la convocazione degli attivi della categoria ci prefiggiamo, inoltre, la predisposizione di un programma da presentare al management dell’Asp con lo scopo di generare un sistema di relazioni sindacali che possano elaborare delle progettualità tendenti ad eliminare le tantissime difficoltà sul versante dellorganizzazione del lavoro.
Chiederemo all’azienda lumi su alcune procedure concorsuali, versante primari, perché molte unità operative complesse allo stato attuale si ritrovano senza una guida o quanto meno con degli incaricati.
Inoltre, per quanto attiene, invece, al comparto non ci ha convinto la risposta formulata dall’assessorato alla salute sulle procedure di stabilizzazione dei precari rimandando di fatto il problema. La Uil Fpl non ci sta in quanto altre aziende hanno effettuato, soprattutto nel palermitano, delle procedure di stabilizzazione probabilmente sfuggite al controllo assessoriale.
Noi siamo dell’avviso, al fine di evitare l’assalto alla diligenza, che ogni tentativo deve essere esercitato per mettere fine a questo annoso problema.
Invieremo a tal proposito una nota all’azienda con la quale si solleciterà la stessa ad adottare misure urgenti per la stabilizzazione dei 40 precari rimasti senza contratto a tempo indeterminato”.

Segreteria Aziendale Uil Fpl Medici: Dott. Fisicaro
Segretario Provinciale con delega alla Sanità: Gaetano Faraci
Segretario Generale: Giuseppe Adamo