lunedì , Gennaio 25 2021

Villarosa. E’ ufficiale: si farà sulla A19 lo svincolo Ferrarelle

Villarosa A19 svincolo FerrarelleL’amministrazione e il consiglio comunale e, soprattutto, i cittadini di Villarosa e Villapriolo, pare che questa volta siano stati veramente ascoltati. Lo svincolo in località Ferrarelle sull’autostrada Catania-Palermo si farà. Lo ha annunciato il sindaco Franco Costanza che telefonicamente, ha avuto, finalmente, la conferma ufficiale da parte dei dirigenti dell’Anas. “Mi è stato confermato, anche se eravamo stati messi a conoscenza del fatto la settimana scorsa in modo informale, che questa mattina sono partite le lettere d’invito per un certo numero d’imprese a presentare le proprie offerte per la costruzione dell’importante collegamento viario. Le buste delle offerte saranno aperte, e quindi vagliate e valutate, come da voi anticipato domenica, il 24 novembre”. Grande, intanto, la soddisfazione di Costanza: “Finalmente dopo tante battaglie, in quarant’anni tanti ci hanno provato, si concretizza la tanto attesa cantierizzazione dell’opera. Ciò dimostra che quando c’è impegno comune tra istituzioni e cittadini è possibile raggiungere un obiettivo importante, funzionale al territorio che da qualche anno ha subito ingenti danni alla viabilità. Ora auspichiamo in tempi brevi l’esecuzione dei lavori e quindi l’apertura dello svincolo”. Dello svincolo Ferrarelle, a poco più di un chilometro dalla stazione ferroviaria di Villarosa, si incominciò a parlare oltre 30 anni addietro. A più riprese si disse che l’opera era necessaria ma che bisognava pazientare. Diventò impellente invece con la chiusura della Ss 121 nei pressi dello svincolo Cinque Archi che ha causato l’isolamento di Villarosa. Purtroppo però, nonostante l’impegno costante dell’amministrazione comunale, la comunità villarosana più volte ha avuto l’impressione di essere raggirata; tanto è vero che ancora in molti cittadini c’è un certo scetticismo che potrà passare solo nel momento in cui saranno accesi i motori dei mezzi meccanici del cantiere. Non prima, anche perché di proclami fino ad oggi ne sono stati propinati a più non posso. Quindi è giunto il momento in cui certe istituzioni regionali dovranno dimostrare di essere coerenti e soprattutto celeri. In caso contrario rischiano di rimediare un’altra figuraccia. Insomma, chi guida i giochi deve rendersi conto che lo svincolo autostradale a Ferrarelle può rappresentare una svolta decisiva non solo in chiave viaria ma anche, e soprattutto, per una ripresa di sviluppo socio economico di questa parte di territorio dell’ennese, che da troppo tempo è penalizzato e abbondonato.

Giacomo Lisacchi