mercoledì , Gennaio 27 2021

Pietraperzia. Il piccolo Giuseppe Chiolo unico siciliano allo zecchino d’oro 2016

giuseppe-chiolo-allo-zecchino-d-oro-2016Pietraperzia. Dalle 16,45 di domani pomeriggio, il piccolo Giuseppe Chiolo allo Zecchino D’Oro di Bologna, 59ª edizione. Il piccolo cantante di Pietraperzia, l’unico a rappresentare l’intera Sicilia, canterà il brano “Cerco un Circo” in coppia con Luca Morello di Vigevano. La kermesse prenderà il via alle 16,45. Contrariamente al passato, quest’anno lo Zecchino D’Oro non si svolgerà da martedì a sabato per quattro giorni consecutivi. La kermesse dell’Antoniano di Bologna si svolgerà solo il sabato dalle 16,45 e a partire proprio da domani pomeriggio. Le altre puntate saranno il 25 novembre, il 2 e il nove dicembre. Intanto in paese sono state affisse le locandine per pubblicizzare l’evento, il primo nella storia di Pietraperzia. grande il clima di attesa che si respira a Pietraperzia. Giuseppe Chiolo, 7 anni, frequenta la classe 2ª di scuola primaria al plesso “San Giovanni Paolo II” del comprensivo “Vincenzo Guarnaccia” di Pietraperzia. Lui è figlio di Filippo Chiolo e della professoressa Silvia Romano ed ha un fratellino, Lorenzo di 4 anni. I suoi genitori ci spiegano i primi passi di Giuseppe verso l’Antoniano di Bologna e verso lo Zecchino D’Oro. L’intervista nella casa di campagna dei nonni materni di contrada “Cava” Giuseppe Romano ed Enza Rosselli. “Il tutto è cominciato – affermano Filippo Chiolo e Silvia Romano – circa due anni fa quando Giuseppe ha fatto la prima selezione per lo Zecchino d’Oro. Ha partecipato per tre anni consecutivi alle selezioni. La prima volta, all’età di 4 anni, ha partecipato alle selezioni. Superati quasi tutti gli step, si è fermato alla finale di Bologna. L’anno scorso ha riprovato e si è fermato alla finale regionale. Questa volta è finalmente riuscito a coronare il suo sogno”. “Questa passione – continuano i genitori di Giuseppe – è nata fin da piccolissimo”. “A circa 5/6 mesi ha cominciato a guardare lo Zecchino D’Oro e a seguirlo ogni anno”. “Noi, sistematicamente, acquistiamo il Cd e lo seguiamo da sempre”. “La passione per il canto e la musica è di famiglia”, continuano Silvia e suo marito Filippo. “A me è piaciuto da sempre il canto”, aggiunge Silvia Romano. “Ho fatto per diverso tempo tante esperienze nel coro della chiesa madre di Pietraperzia”. Dalla parte paterna   la musica è pure di casa. Uno zio di Giuseppe, Salvatore Chiolo, è infatti il maestro e direttore della banda musicale “Città di Pietraperzia” da lui fondata nel 1983. Anche Filippo Chiolo, papà di Giuseppe, suona nella stessa banda musicale da quando aveva 5 anni.

giuseppe-chioloCosa pensano i genitori di Giuseppe Chiolo di questa esperienza? “L’esperienza è altamente positiva dal punti di vista formativo, educativo e di sviluppo per il bambino perché quello dell’Antoniano è un ambiente sano e a misura di bambino. La cosa bella è che i bambini, all’Antoniano, rimangono tali e non cercano di imitare i grandi”. “Le canzoni sono proprio a misura di bambino e anche il pubblico in studio sarà composto da bambini..

Chi ha accompagnato Giuseppe? “Il padre la madre e il fratellino, tutta la famiglia”. Giuseppe Chiolo ha partecipato, tra l’altro, alla selezione regionale di Naro, in provincia di Agrigento, svolta a porte chiuse alla presenza della direttrice del coro dell’Antoniano, Sabrina Simoni. “È una grandissima soddisfazione e un doppio onore per la famiglia e per tutti noi”, aggiungono con una punta di orgoglio Filippo Chiolo e sua moglie Silvia Romano. E concludono: “Alla selezione regionale della Sicilia avevano partecipato circa 600 bambini dell’isola ma ce l’ha fatta solo Giuseppe che rappresenterà l’intera Sicilia”.

 

Gaetano Milino