giovedì , Gennaio 21 2021

Regalbuto. Consiglio comunale su: decurtazione dei fondi ai consorzi di bonifica. Politici invitati assenti

consorzio bonifica6Il comune di Gagliano ha partecipato al consiglio comunale convocato lunedì scorso dal comune di Regalbuto, al quale erano stati invitati tutti i sindaci e i rappresentanti politici della provincia. Il comune di Gagliano, unico presente tra i comuni invitati, è stato rappresentato dall’assessore Giuseppe Baldi e dal presidente del consiglio, Aldo La Ferrera. L’ordine del giorno riguardava l’approvazione all’ARS della legge n.9/2015, la quale, all’articolo n.47, stabilisce la progressiva decurtazione dei fondi ai consorzi di bonifica, con il conseguente, inevitabile, aumento degli oneri per agricoltori e allevatori. Questi ultimi, infatti, a partire dal prossimo anno vedranno lievitare in maniera esponenziale i costi legati ai servizi di approvvigionamento idrico gestiti dai consorzi di bonifica. Il rischio è quello di veder collassare l’intero settore. I rappresentanti istituzionali spiegano: “Allevatori e agricoltori si troveranno di fronte ad un aumento che vedrà quantomeno quadruplicare gli oneri corrisposti attualmente, e, contestualmente, l’annientamento dei consorzi”. L’assessore Baldi e il presidente del consiglio La Ferrera sono intervenuti a sostegno del comparto, proponendo l’immediata creazione di una task force, rappresentativa delle diverse componenti, affinché, nel più breve tempo possibile, si inneschi un processo che possa culminare nell’abrogazione della norma e nella volontà di affrontare il problema in maniera radicale, attraverso la ristrutturazione di un settore “sempre più bersaglio di un’azione politico-amministrativa incoerente e mortificante”, come l’hanno definita.

Valentina La Ferrera