martedì , Gennaio 26 2021

Pietraperzia. E’ uscito “Mistico errante” il nuovo cd di Angelo Maddalena

angelo-maddalena-con-la-sua-chitarraPIETRAPERZIA. E’ uscito “Mistico Errante”, il nuovo cd del cantautore pietrino Angelo Maddalena. È stato presentato nei giorni scorsi in anteprima nazionale nella Sala Polivalente di Dolceacqua, provincia di Imperia. Nel Cd 17 canzoni registrate nello studio di registrazione “Slem” di Ventimiglia. Oltre al cd c’è un libro allegato: Assud: reportage di una tournée lunga un’estate 2014, che Angelo aveva trascorso tra Molise, Umbria, Calabria, Puglia e alte regioni del Sud con qualche “sconfinamento” in Toscana ed Emilia. Il cd arriva dopo due anni di “Pani picca e libertà”, che era il 5° cd autoprodotto di Angelo, ma il primo di un nuovo ciclo curato nella grafica e nella confezione, con libretto e con i testi all’interno. Il progetto grafico è stato curato da Ivan Catalano e Adele Corvo. Rispetto al primo cd, non ci sono strumenti di accompagnamento. Tre brani su 17 di “Pani picca e libertà” avevano uno strumento in più oltre alla chitarra. Un brano – “La bambina Notav” – aveva le voci di tre bambine molisane, figlie di amici di Angelo che aveva rivisto e conosciuto in occasione della registrazione a Castelsanvincenzo al Volturno, nello studio Anarres di Alessandro Bogno. Questa volta la registrazione avviene a Ventimiglia. Nessuno strumento oltre alla chitarra, quindi purezza di voce e chitarra. Più canzoni hanno una doppia voce e finali ripetuti. Grande novità del cd è il sostegno di uno sponsor “conviviale”, Federica dell’Osteria Rosso di Sera di San Feliciano Trasimeno. Nel Cd ci sono, tra l’altro, due brani sul Iago Trasimeno: “Rossodisera”, (“canzone per l’Osteria e di osteria”, dice Angelo) e “Bella ciao” del Pescator del Lago. Altri brani seguono e continuano i filoni del cd precedente: il filone “mistico erotico” (Font Anna, La Salentina, Poligamia non mia), quello “terapeutico” rispetto all’”ipocrisia devastante” (Ferito felice). Poi c’è il Friuli con “Mia terra addio”, dedicata al libro omonimo di David Maria Turoldo. Il filone “politico” è presente in “Giovani assessori a futtiri cumpagni”, “Mistico Errante”, “Questo è infinito” e altre. Il cd è stato autoprodotto grazie alla partecipazione di almeno 15 amici e conoscenti che hanno pre-acquistato una o più copie, “in piena tradizione di autoproduzione e convivialità, unica arma per liberarsi da frustrazione o produzioni industriali soffocanti o mercificanti”, continua Angelo Maddalena. Il libro è un reportage con appunti, poesie, accenni di canzoni e riflessioni da “mistico errante”. Un’altra novità è la collaborazione con Emanuele Perugini. “Il percorso spirituale e politico va in certe direzioni senza “avvisare”, conclude Angelo Maddalena. C’è più poesia e meno comicità in questo lavoro di Angelo. Più poesia mistica, sempre autoironia e “terapia sociale”, ma con uno stile più “asciutto”.

Gaetano Milino