lunedì , Gennaio 25 2021

Pietraperzia, successo per il Presepe vivente

PIETRAPERZIA. Grande successo per la prima edizione del Presepe Vivente di Pietraperzia che si è svolto in via Sottotenente Giarrizzo e in via Caterva. Il Presepe Vivente organizzato dal Comune di Pietraperzia con la partecipazione di varie associazioni tra cui Archeoclub, Caritas, Pro Loco, Scout, Senior Italia Federcentri: anziani sempre giovani “Santa Rita”, Siciliantica; e le Confraternite: Maria Santissima Addolorata, Maria Santissima Del Soccorso e Preziosissimo Sangue. Il Presepe Vivente, ha riproposto, in delle stazioni itineranti, i vecchi mestieri tra cui il fornaio, il fabbro, lo scalpellino, il calzolaio, la lavandaia, le ricamatrici, il falegname e il contadino, raggiungendo la grotta allestita in via Caterva in una posizione che dava il giusto lustro alla rappresentazione più importante fino ad arrivare all’angolo della degustazione dove – dietro il pagamento di una modica cifra, che è stata devoluta in beneficienza alla Caritas per il pranzo di Natale – potevano essere degustati cibi tipici, il tutto accompagnato dalla caratteristica melodia degli zampognari.

I figuranti che hanno partecipato sono: Salvatore Nicoletti, Ivana Arena, Vincenzo Di Calogero, Francesco Morgana, Salvatore Bonaffini, Filippo Marotta, Gianluca Miccichè, Stefania di Calogero, Michela Buccheri, Ruggero Spataro, Monachino Di Dio Giovanna, Ciulla Rosaria, Gioè Michela, Siciliano Carmela, Napoli Caterina, Trubia Filippa, Cassandra Graziano, Lia Lombardo, Simona Ippolito, Daniele Emma, Emanuele Fallica, Gabriele Gulino, Salvatore Fiorino, Samuel Crisafi, Daniel Crisafi, Brandon Miccichè, Anthony Miccichè, Gabriel Miccichè. Il neoassessore Chiara Stuppia ha dichiarato: “Sono molto soddisfatta del risultato finale che ha avuto questo evento che oltre ad essere una bella manifestazione è stato anche un evento di beneficienza in quanto il ricavato della degustazione sarà devoluto alla Caritas, che opera giornalmente in maniera silenziosa per assistere le famiglie più bisognose di questo paese, per il consueto pranzo di Natale ed è stato questo il principale motivo che ha spinto le associazioni e le confraternite a mettersi volontariamente a disposizione per questo scopo”. L’assessore Chiara Stuppia ha continuato: “Ringrazio tutte le associazioni e le confraternite, in maniera particolare gli Scout soprattutto Luana Panevino e Paola Santonocito perché, senza il loro aiuto, sarebbe stato impossibile realizzare le strutture. Grazie anche alle consorelle Maria Santissima Del Soccorso che si sono occupate dell’angolo degustazione, alle signore dell’associazione anziani sempre giovani “Santa Rita” che hanno cucinato in maniera deliziosa i legumi. Un ringraziamento – ha continuato Chiara Stuppia – anche ad Enzo Spampinato e a Concetta Giarrizzo che, con i loro consigli e il loro supporto, sono indispensabili per far sì che ogni dettaglio sia perfetto, a Padre Rabita e ai figuranti per la disponibilità, oltre che agli impiegati comunali e agli abitanti del quartiere che sono stati entusiasti e indulgenti nonostante i problemi di viabilità che abbiamo creato”: l’assessore Chiara Stuppia ha poi concluso: “L’unica nota dolente è stato il maltempo che non ci ha permesso di rispettare le date che avevamo in programma ma stiamo provando ad organizzarci per riproporlo almeno un altro giorno prima della fine delle festività natalizie”.

Gaetano Milino