venerdì , Gennaio 22 2021

Studenti dei comuni del Corone degli Erei in visita ad Auschwitz in Polonia

Il ricordo sull’olocausto da parte di chi è sopravvissuto al genocidio è ancora sempre vivo e nonostante siano passati tanti anni, ci pensa la storia, con i propri racconti scritti e visivi a non far dimenticare le persecuzioni naziste, cosi anche in italia e nel mondo questo giorno è dedicato a questi tristi eventi. Lo fa ogni anno, la biblioteca catenanuovese nei corridoi, con l’esposizione di centinaia di foto, di articoli sulla persecuzione nazista, e lo ha fatto di recente anche la scuola di Catenanuova, Centuripe, Regalbuto, Casteldijudica, Ramacca, su iniziativa dell’Unione dei Comuni “Corone degli Erei”.

Grazie ad un progetto premiale destinato a 20 studenti dei cinque comuni, che avevano brillato centrando risultati eccellenti nell’anno scolastico 2015/2016, hanno potuto vedere con i propri occhi la Polonia. Visite guidate nei campi di sterminio, Auschwitz-Wielicka, Birkenau, Monowitz, e poi Varsavia e Cracovia. La visita di sette giorni ha interessato gli studenti catenanuovesi: Martina Gimeli, Laura Berto, Alessio Rapisarda, Flavio Maccarrone e Luca Calantropo. Ad accompagnarli, l’assessore alla cultura, Laura Colica che al rientro aveva brevemente commentato: “la partecipazione e lo stare assieme a questi giovani mi rende orgogliosa di essere catenanuovese. Importante per noi poter visitare questi luoghi della memoria e ampliare così, le nostre conoscenze sulla storia del popolo ebreo e della Shoah!”. Un ricordo dunque ancora vivo per questi 20 studenti che a distanza di un solo mese dal viaggio in Polonia si incontrano ancora per parlare di quei luoghi pensando anche di relazionare con una tesi, questa storia che tutti sperano non abbia mai più a verificarsi. Carmelo Di Marco