mercoledì , Gennaio 27 2021

Pietraperzia: grande folla alla sfilata in maschera

PIETRAPERZIA. Scintillio di suoni e colori alla sfilata delle scolaresche del comprensivo Vincenzo Guarnaccia di stamattina. La manifestazione ha preso il via alle 9,30 da piazza Santa Croce. Ad aprire il corteo c’era la macchina cabriolet rossa del sindaco Antonio Calogero Bevilacqua. L’auto era addobbata per l’occasione. A regolamentare il traffico i vigili urbani. La sfilata ha attraversato via Stefano Di Blasi e raggiunto piazza Vittorio Em,anuele. Ad attendere le scolaresche in maschera in piazza Vittorio Emanuele il sindaco Antonio Calogero Bevilacqua, gli assessori Laura Corvo, Chiara Stuppia e Michele Laplaca. Il service musicale a cura di Filippo Milazzo. Nella stessa piazza Vittorio Emanuele ci sono state anche numerose attività di animazione. Sono stati più di quattrocento gli alunni che hanno sfilato. Hanno partecipato gli alunni di Infanzia “Largo Canale”, “San Domenico” e “Verga” oltre all’Infanzia paritaria “Ancelle Riparatrici”. Alla sfilata parteciperanno pure le classi di scuola primaria “Marconi”, “San Giovanni Paolo II” e “Verga” e la 2ª C secondaria di I grado “Vincenzo Guarnaccia”. Questi i soggetti scelti da ogni gruppo in maschera: Infanzia Paritaria Ancelle Riparatrici. Maschera “I pigiamini”, Infanzia Plesso San Domenico: Maschera “Barba Papà”, Infanzia Plesso Canale: Maschera “Le matite colorate”, Infanzia Plesso Verga: Maschera “Barattolo di nutella”, Primaria Plesso Verga: Maschera “Le lattine”, Primaria Plesso San Giovanni Paolo II: Maschera “Le bottiglie”. La Primaria Plesso Marconi ha scelto, come maschera, “Emoticon”-. La Classe 2ªC Secondaria I grado: Maschera “La Divina Commedia”. La manifestazione è stata organizzata dalla scuola con il Comune di Pietraperzia. Quest’anno l’attenzione delle maschere e dei costumi puntava sull’arte dei riciclo. Infatti molte classi hanno riprodotto lattine di bibite e anche barattoli di Nutella. Lo slogan coniato dal plesso Verga, in continuità con il progetto riciclaggio, per l’occasione era: “Anche a Carnevale ogni lattina nel bidone deve andare”. L’insegnante Caterina Salvaggio, collaboratrice del dirigente scolastico Giuseppe Ferro, dichiara: “Le nostre scolaresche hanno messo in evidenza tutta la loro bravura. Il nostro grazie va, per la grande collaborazione, ai genitori che hanno allestito, con notevole pazienza e maestria, i costumi di carnevale e all’amministrazione comunale del sindaco Antonio Calogero Bevilacqua che ha offerto momenti di puro e sano divertimento per grandi e piccini”.

Gaetano Milino