domenica , Aprile 11 2021

Aleteia: a Palermo il workshop “Rifugiati, trauma e psicoterapia”

“A Palermo non ci sono immigrati, solo cittadini”, dichiarava il sindaco Leoluca Orlando. L’Aleteia, la scuola di specializzazione in psicoterapia, diretta da Tullio Scrimali presenta: “Rifugiati, trauma e psicoterapia”, il workshop che avrà luogo a Palermo, il 3 e 4 marzo nella sala congressi dell’hotel Mercurio, in via Mariano Stabile. I disturbi correlati ad eventi traumatici e stressanti assumono sempre maggiore rilevanza epidemiologica a causa dell’arrivo in Italia di migliaia di migranti che sono stati esposti a circostanze di vita in grado di indurre lo sviluppo di un disturbo da stress post traumatico. Lo stesso viaggio, verso l’Italia e la Sicilia, in particolare, comporta rischi estremi per la vita e, talvolta, purtroppo, la perdita dei propri affetti costituisce una ulteriore esperienza traumatizzante che si aggiunge a quanto tragicamente esperito nei Paesi di origine. Secondo le linee guida Nice (National Institute for Health and Care): la procedura terapeutica per il disturbo da stress post traumatico, di cui è maggiormente comprovata efficacia, è costituita dalla terapia cognitivo-comportamentale. Tutte le persone, afflitte da questa tipologia di disturbo, dovrebbero dunque poter fruire di un ciclo di trattamento psicoterapeutico del tipo trauma-focused e cioè integrato con tecniche di disensibilizzazione e rielaborazione del trauma quali il biofeedback, l’Emdr (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) e le Terapie sensomotorie. “Scopo del workshop – spiega Tullio Scrimali – è quello di proporre un modello eziopatogenetico e psicopatologico del trauma neuroscience-based e di insegnare le tre specifiche metodologie terapeutiche citate da integrare nei protocolli di terapia comportamentale- cognitiva”. Oltre ad illustrare ed insegnare le strategie di trattamento del trauma, in favore dei rifugiati, saranno anche discusse e proposte le corrette metodologie da attivare per promuoverne l’integrazione sociale, obiettivo finale del processo terapeutico e riabilitativo.
Il workshop è rivolto a medici, pscicologi, assistenti sociali ed è a numero chiuso (25 posti), gratuita la partecipazione solo per 5 studenti di Psicologia o neo-abilitati.
I docenti: Paola Castelli Gattinara, supervisore presso l’associazione italiana di Emdr, unità di terapia del trauma del centro clinico De Sanctis di Roma. Cecilia La Rosa, psichiatra, psicoterapeuta, didatta sitcc, unità di terapia del trauma del centro clinico De Sanctis di Roma esperta di terapia sensomotoria e Tullio Scrimali, psichiatra, psicoterapeuta didatta della società italiana di terapia comportamentale e cognitiva. Direttore della Scuola ALETEIA, esperto di neuroscienze applicate e biofeedback.

Per informazioni e iscrizioni contattare il numero: 095.7127747