martedì , Gennaio 26 2021

Pietraperzia. Un “grappolo” di api in via Trieste rimosso da un apicoltore pietrino

Pietraperzia. Gli insetti si erano abbarbicati nello stipite di una casa di via Trieste. La loro sistemazione era all’angolo sinistro tra il muro e la saracinesca che chiude la casa. Nella stessa casa abita un’anziana signora. A lanciare l’allarme api sono stati i vicini di casa che hanno allertato i vigili urbani. Sul posto sono arrivati il vicecomandante di polizia municipale, il maresciallo Gino Stringi oltre agli ispettori Borino Miccichè e Giovanni Falzone. i vigili hanno provveduto a transennare la zona e hanno chiamato Filipponeri Viola, un esperto apicoltore pietrino. Equipaggiato di tutto punto Viola ha provvedutop a rimuovere lo sciame di api. Nei giorni scorsi altri due grappoli di api si erano registrati in altrettanti punti diversi del paese. il primo nella facciata esterna di una casa di via Pola. Anche allora erano intervenuti i vigili urbani. Loro avevano chiamato un apicoltore che aveva provveduto a rimuovere lo scuiame di api. L’alkpto episodio si era verificato in via Umberto, conosciuta in paese come “‘A Strata Ranni”. Questa volta le api si erano “concentrate sul cerchione di un’auto in sosta. Il proprietario, con grande sprezzo del pericolo, accortosi delle api, è risalito in macchina ed è ripartito. Le api si sono levate in volo ed hanno formato una scura nube. Si sono poi posate nella facciata di un’altra casa e sono state catturate da un apicoltore. Anche in questo caso sono intervenuti i vigili urbani.

Gaetano Milino