martedì , Gennaio 19 2021

Pietraperzia. Semaforo verde dal Consiglio per schema bilancio e piano triennale opere pubbliche 2017/2019

Pietraperzia. I due “documenti” sono stati approvati con i soli voti della maggioranza del sindaco Antonio Bevilacqua. Hanno votato contro i consiglieri di opposizione. Ad apertura dei lavori, il sindaco di Pietraperzia, presente in aula, ha fatto degli interventi. Ha detto, tra l’altro, che “Nel piano triennale opere pubbliche sono stati inseriti alcuni interventi tra cui la realizzazione del Centro Comunale di Raccolta C.C.R., con progetto esecutivo già pronto”. Altri interventi che sono stati inseriti nel piano triennale opere pubbliche sono l’efficientamento energetico degli edifici comunali con impianti fotovoltaici. Sarà realizzato con fondi comunali, regionali o comunitari. Il sindaco Bevilacqua ha poi detto che il restauro del Chiostro ex Convento Santa Maria di Gesù è stato già finanziato con un milione e 100 mila euro da Patto per il Sud e che i lavori cominceranno a breve. Il contributo del Comune di Pietraperzia, per tali interventi, ammonta a circa 110 mila euro. Nel piano triennale opere pubbliche sono stati inseriti la sistemazione di strade rurali e interventi di ripavimentazione sulla strada “Maria Santissima della Cava”. Per quest’ultima opera, sarà realizzato, in tempi brevi, il progetto esecutivo. Il sindacom Antonio Bevilacqua ha poi detto che “Per il Palazzo del Governatore non c’è ancora il progetto esecutivo e quindi non può rientrare nel Piano per il Sud”. Ha detto poi che tutti gli interventi fattibili e realizzabili”. Nel piano di valorizzazione e alienazione di beni immobili ci sono alcuni terreni da vendere. Altre opere che il Comune di Pietraperzia ha intenzione di vendere ci sono il Centro Commerciale di via Rosario Nicoletti e il mattatoio comunale di via Enna, contrada Ciaramitaro. Per il macello, il Comune incassa, ogni mese, 500 euro di affitto. L’edificio ha un valore di 300 mila euro circa. Con la vendita, il Comune potrebbe utilizzare i i soldi ricavati dalla vendita per l’efficentemento energetico degli edifici comunali e per altri interventi di spending rewiew . Nello stesso piano è compresa anche la vendita della Delegazione Comunale di via Diego Messina, al quartiere Madunnuzza. Il Consiglio Comunale di Pietraperzia ha dato il via libera, con i soli voti della maggioranza, anche al DUP, documento unico di programmazione. In tale piano sono previsti degli interventi per lo sviluppo agricolo e turistico. “Si vuole arrivare quanto prima – ha detto ancora il sindaco Antonio Bevilacqua – alla gestione comunale dei rifiuti”. L’opposizione ha motivato il voto contrario “perché – ha detto la consigliera di opposizione Silvia Romano – non abbiamo avuto la possibilità di visualizzare il DUP”. Patrizia Friscira, consigliera di maggioranza, ha detto: “Siamo soddisfatti perché la Giunta Municipale ha approvato il Dup con largo anticipo rispetto ai tempi di scadenza”. Sullo schema di bilancio Gianfilippo Marino, Responsabile Settore Economico Finanziario Del Comune di Pietraperzia, ha detto che si prevede il recupero di evasione per 140 mila euro di tributi comunali. Anche sullo schema di bilancio voto favorevole solo dalla maggioranza consiliare. L’opposizione ha votato contro perché “non ci è arrivato in tempo utile”, hanno detto i consiglieri di opposizione. Per tutti i punti approvati dall’aula, c’è stato pure il via libera alla immediata esecutività.

Gaetano Milino