domenica , Marzo 7 2021

Enna. E se cantassero “I Figli di Euno” per la festa patronale?

Nasce una nuova band musicale ad Enna, un gruppo di vecchi appassionati della musica che hanno deciso di dare libero sfogo alle loro qualità vocali. Il loro nome è “I figli di Euno”, è una band “variegata”, con il singolo già pronto a volare sul mercato discografico e l’ambizione di presentarsi già in occasione della prossima festa patronale.

“I figli di Euno” potrebbero portare sul palco delle cover o, forse sarebbe meglio dire, un “medley” attraverso la riproposizione di più brani. Abbiamo così cercato di metterli insieme scoprendo che il sipario si alzerà con “Pensiero stupendo” (di Patty Bravo) e “Il gatto e la volpe” (entrambi interpretati dal duo dell’est).

 

(Valdimir&Pavel – Pensiero stupendo) Pensiero stupendo
Nasce un poco strisciando
Si potrebbe trattare di bisogno d’amore
Meglio non dire

(Il gatto e la volpe) Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai
i migliori in questo campo, siamo noi
è una ditta specializzata, fa un contratto e vedrai
che non ti pentirai….

(dj Mau_Rice – Salirò) Preferirei
Stare seduto sopra il ciglio di un vulcano
Mi brucerei
Ma salutandoti dall’alto con la mano.
E invece sto sdraiato
Senza fiato
Scotto come il tagliolino al pesto che ho mangiato
E resto qui disteso
Sul selciato ancora un po’
Ma prima o poi ripartirò.

(Tore H.&company – Stasera mi butto) Se per caso tu non credi che e, invece si’, e invece si’
Dal momento che mi vedi qui,
mi sembra chiaro, e invece si.
Ho deciso che mi buttero’,
ma devi fare qualcosa anche tu.
Questa volta non ci sono “se”,
io non ballo adesso tocca a te
Stasera mi butto
stasera mi butto,
mi butto con te
e faccio di tutto
e faccio di tutto
per stare con te.

C’e’ gente che ha avuto mille cose
tutto il bene tutto il male del mondo
io ho avuto solo te
e non ti perdero’
e non ti lascero’
per cercare nuove avventure

(Lady Linda – Vamos a bailar) Ho voluto dire addio al passato io
Eri un ombra su di me
Su di me
Ora è tempo di essere
Nuova immagine
Cerco la mia isola via di qua
Via di qua

(Tore H. – Un’emozione per sempre) Vorrei poterti ricordare lo sai
Come una storia importante davvero
Anche se ha mosso il sentimento che hai
Solo un canto leggero
Sto pensando a parole di addio
Dando un dispiacere

(Lady Linda Via con me) Via via
Vieni via di qui
Niente piu’ ti lega a questi luoghi
Neanche questi fiori azzurri
Via via
Neanche questo tempo grigio
Pieno di musiche
E di uomini che ti son piaciuti
It’s wonderful

(Victor – Il triangolo) Lui chi è?
Come mai l’hai portato con te?
Il suo ruolo mi spieghi qual’è?
Io volevo incontrarti da sola… Se mai…
Mentre lui
Lui chi è?
Già è difficile farlo con te… Mollalo

(Tore H. – La bambola) Tu mi fai girar
Come fossi una bambola
Poi mi butti giù
Poi mi butti giù
Come fossi una bambola
Non ti accorgi quando piango
Quando sono triste e stanca tu
Pensi solo per te

(Quartetto Cetra – Terra promessa) Noi siamo fatti così,
Guardiamo sempre al futuro
E così immaginiamo
Un mondo meno duro
Finché qualcosa cambierà
Finché nessuno ci darà Una Terra promessa.

Una band d’altri tempi…verrebbe da dire. Comprenderne il significato di questo articolo e soprattutto del “medley”, cari lettori, capiamo che ad un primo impatto non è facile e quasi certamente lo potranno subito capire solo gli “adetti ai lavori” (almeno loro lo speriamo!) perchè ci sembra che questo possa riassumere l’attuale situazione politica che si vive al Comune di Enna per certi versi bloccato da settimane intorno alla gogna della sfiducia al sindaco. Lo abbiamo tentato di fare attraverso l’umorismo che è, forse, l’unico modo per far capire quanto grave sia per Enna e gli Ennesi quanto sta accadendo.
La speranza è che “I Figli di Euno” possano invece presto esibirsi in un pezzo scritto di loro pugno portandolo al successo tra le strade di una città che ambisce ad una riscossa.

 
News collegata:
Enna. Altro che crisi, qui ridiamo e scherziamo, ma…non si sa ancora “cu canta ppa Madonna”