martedì , Gennaio 19 2021

Nasce ad Agira il primo punto informazioni sulla storia del paese diodoreo

Su iniziativa di un’associazione locale, nasce ad Agira il primo punto informazioni sulla storia del paese diodoreo. Una grande tenda è stata ubicata nella sommità del castello e diventa sempre di più meta frequente di curiosi e appassionati che fanno capolino anche solo per fotografare il tramonto. Il presidente dell’associazione ‘I castelli di Enna’ Orazio Cuccia, 44 anni, si è incaponito in questo progetto tanto da farsi carico dei costi in attesa che l’amministrazione comunale contribuisca in tal senso.
“Visto e considerato l’abbandono del nostro castello da parte degli amministratori locali” afferma Orazio Cuccia, “la nostra associazione con non poche difficoltà è riuscita ad allestire un punto informazione turistico. Sarà una goccia nell’oceano che però da oggi è presente per tutti. L’ idea parte da un ragazzo, Marco Savorgnan, friulano, che ho conosciuto al castello e che lavora presso un glamping in Portogallo. Ho voluto riproporla ad Agira e il progetto è stato protocollato dall’associazione ‘I castelli di Enna’, senza ancora nessun riscontro da parte dell’amministrazione comunale tanto impegnata per altre cose da non vedere le condizioni dei nostri beni storici, da non sentire la voce disperata della nostra associazione, lasciando il castello abbandonato a se stesso e la torre di San Nicola chiusa e sporca”.
“Voglio sensibilizzare i giovani alla scoperta della storia del paese e spesso pubblico nei social alcuni passi di libri che scrivono di Agira. Il progetto futuro sarà quello di coinvolgere i privati, la chiesa, il Comune, nella realizzazione del percorso dell’acropoli che si trova sotto il castello, basta solo pulire e metterlo in sicurezza con dei paletti in legno. Tutto ciò si può realizzare con pochi soldi senza aspettare fondi europei che non arrivano mai”.