martedì , Marzo 9 2021

Aidone. Il Nostos, il viaggio, tema conduttore 13^ edizione di Morgantina rivive dell’Archeoclub

Aidone. “Echi nostalgici” è il tema conduttore della 13^ edizione della manifestazione “Tra mito e storia…Morgantina rivive” in scena nell’area archeologica di Morgantina nei giorni del 5 e 6 agosto prossimi (sabato e domenica). La prestigiosa kermesse dell’Archeoclub “Aidone – Morgantina”, presidente Alessandra Mirabella, da oltre un decennio si svolge in sinergica collaborazione con il Polo museale e il comune di Aidone, grazie alla massiccia partecipazione di cittadini volontari nel ruolo di figuranti. Quest’anno, la manifestazione è stata inserita a pieno titolo nelle rappresentazioni di Anfiteatro Sicilia, confermando la sua grande valenza storico/culturale. Il “Nostos”, corrispondente greco di “viaggio”, non è inteso solo come “viaggio” di ritorno che origina la “nostalgia” per la patria, ma anche metafora della vita e, quindi, dolore, mancanza, perdita, di ricongiungimento, ricerca di sé, tensione di conoscenza. Alla nostalgia di Ulisse per la patria si alterna quelle delle donne, le Heroides- le eroine di Ovidio- che, abbandonate o tradite, scrivono lettere d’amore o di dolore a mariti e innamorati, esse a causa di forza maggiore hanno dovuto rinunciare agli affetti più cari. Ma la nostalgia, quale desiderio sofferto di tornare a casa, diventa anche lo sprone per la ricerca di una nuova terra e quindi la riconquista di valori perduti. Gli spettatori, a piccoli gruppi, in un percorso itinerante all’interno dell’agorà, saranno guidati nei vari edifici assistendo a drammatizzazioni che si rifanno rigorosamente al patrimonio culturale classico. All’Ekklesiasterion, ci sarà il consueto dibattito tra buleuti o senatori, che verterà sul tema dell’accoglienza. Le voci di rabbia e sconforto lasceranno il posto a vivaci spaccati di vita quotidiana che animeranno le botteghe del Macellum pullulanti di mercanti e compratori. Al Teatro, infine, il suggestivo momento corale. La regìa è di Calogero Matina.

Angela Rita Palermo