domenica , Gennaio 24 2021

La CarovanaXlaGiustizia ad Enna, Piazza Armerina e Nissoria (video)

Dal 29 luglio dirigenti e militanti del Partito Radicale sono entrati in 11 carceri dell’isola. Ieri la Carovana per la Giustizia del Partito Radicale organizzata in Sicilia insieme all’Unione delle Camere Penali sulla proposta di legge di iniziativa popolare sulla separazione delle carriere dei magistrati affinché il giudice sia al di sopra delle parti fra accusa e difesa è arrivata ad Enna, poi ha proseguito per Piazza Armerina ed in serata a Nissoria, ospiti del primo cittadino, appena riconfermato sindaco, Armando Glorioso.
L’obiettivo a un anno dalla scomparsa di Marco Pannella, è anche di salvare il Partito Radicale da sempre vicino alle tematiche legate alla giustizia giusta e al carcere. Il Partito Radicale è sostenuto vivacemente anche da parte della popolazione reclusa che vede un interlocutore di rappresentanza per i loro diritti.
Gli obiettivi dei radicali sono di rilevanza strutturale, manca ancora l’approvazione dei decreti delegati per l’approvazione dell’Ordinamento Penitenziario e per questo è stato indetto un digiuno collettivo dalle carceri e nella società affinché la pena sia corrispondente alla funzione rieducativa e non contraria al senso di umanità.
La delegazione radicale rimarrà in Sicilia fino al 13 agosto, per terminare ufficialmente il 15 con una conferenza stampa dinanzi il carcere romano di Regina Coeli.

Clicca su questo link per visualizzare il video di ieri sera quando, a Nissoria, il sindaco Armando Glorioso, ha chiamato sul palco dei festeggiamenti del patrono San Giuseppe, Rita Bernardini e Sergio D’Elia per spiegare l’importanza della raccolta firme per la separazione delle carriere e del Partito Radicale.