domenica , Gennaio 24 2021

Catenanuova. Si prepara la festa Patronale di S.Prospero, ma bisogna fare i conti con le misure di sicurezza

Catenanuova. Festa patronale di S.Prospero, quest’anno il 22-23-24 Settembre, ma si discutono già quelle misure di sicurezza emanate da Prefettura e Questura, da adottare.

In questa ottica, ieri il primo approccio fra il sindaco Biondi, l’assessore Laura Colica, il comandante Polizia Locale Gaetano Indelicato e per l’ufficio tecnico il geom.Zinna. Fra le norme: “lo svolgimento di manifestazioni pubbliche di qualsiasi natura, potranno avere luogo soltanto dopo che la commissione comunale abbia approvato le condizioni di sicurezza riportate nel Piano di Emergenza ed Evacuazione (PEE), rispettando regole di Safety che sono ben 11 e che vanno ognuna applicate a seconda della tipologia di manifestazione da affrontare. Una copia dei programmi e dei provvedimenti autorizzatori dovranno essere trasmessi in Prefettura almeno 3 giorni prima dell’avvenimento. Le misure di sicurezza eccezionali fanno seguito ai noti fatti terroristici di Barcellona ed ora tutti i comuni, anche di piccola densità abitativa sono chiamati a rispettare queste regole. Da valutare dunque, la capienza dei siti, percorsi di affluenza e defluenza, previsione di corridoi centrali, disponibilità mezzi antincendio, utilizzo di operatori con compiti di accoglienza, spazi di soccorso, supporto di ambulanze, impianto diffusione autonomo, divieto per bevande in vetro e una adeguata transennatura con barriere di tipo new jersey in cemento (il comandante Indelicato, ha approntato già una traccia per la richiesta della copertura finanziaria di acquisto). Prevenzione, dunque, che da un lato mette in difficoltà il sistema organizzativo, ma che sicuramente può evitare eventuali e nefasti atti terroristici.

Carmelo Di Marco