martedì , Marzo 9 2021

Aidone. Inaugurato l’asilo nido comunale chiuso da 18 mesi. Riqualificazione realizzata con sinergia Comune e Centri di accoglienza

Aidone. Un grande risultato con poche risorse economiche. La riapertura del bellissimo asilo nido comunale, dopo 18 mesi di fermo, è un eccellente risultato a testimoniare la brillante sinergia in un contesto di attività lavorativa, volontariato, accoglienza, invogliando tutti gli attori coinvolti a dare il massimo, per consentire la frequenza di 30 piccoli alunni di età: tre mesi – tre anni. La riqualificazione interna ed esterna dell’asilo nido “Rosalba Milazzo” è stata possibile grazie alla fondamentale collaborazione tra il Comune di Aidone e le varie realtà, nella fattispecie i Centri di accoglienza, nell’ottica dell’accoglienza solidale, dell’integrazione dei richiedenti asilo e dei migranti ospiti. Tra gli Enti gestori coinvolti: una menzione speciale è andata al Centro Santa Lucia –Ipab – il cui direttore prof. Mario Tedesco era presente all’inaugurazione, che ha portato avanti un progetto di integrazione impegnando i minori ospiti, negli interventi di scialbatura, pittura, creazione opere artistiche, e contribuendo economicamente, all’acquisto di gran parte del materiale occorrente per la realizzazione degli interventi; la coop. Morgantina srl – pres. Massimo Rinaldi, l’ass. Don Bosco 2000- pres. arch. Agostino Sella; la Fondazione Mons. Di Vincenzo – pres. dr. Salvatore Martinez. Coinvolti anche circa 60 beneficiari del Servizio civico, personale del Reddito minimo, dipendenti comunali, volontari. Il progetto di riqualificazione è stato ideato, curato e realizzato dall’Area Politiche sociali – Pubblica Istruzione in totale economia con il costante coordinamento del Sindaco e degli Assessori alla P.I. e ai Lavori Pubblici- Il Servizio civico consiste nel coinvolgimento attivo dei beneficiari, che, con il sostegno economico di 250 € per 60 ore lavorative, svolgono lavori di utilità sociale. Interventi, quindi, a costo zero per il bilancio comunale e che non sarebbero possibili per le ristrettezze economiche. Taglio del nastro e benedizione di don Salvatore Giuliana, alla presenza tra gli altri del sindaco Lacchiana, dell’on. Lantieri, del viceprefetto dott. Lapunzina. Il tutto si è svolto sotta la direzione dell’assessorato comunale alla PI guidato da Zagara Palermo, in collaborazione con il Servizio P.I. diretto da Rosa Copia e con la cooperazione della coordinatrice dell’asilo Anna Maria Messina, e dell’assessorato ai Lavori pubblici guidato da Stefano (Sarino) Mendola che ha indirizzato il personale del Servizio civico e del RMI senza il quale sarebbe stato impossibile realizzare il progetto.

Angela Rita Palermo