martedì , Maggio 11 2021

Aidone. Azzeramento giunta: contrasti politici con gli assessori?

Aidone. Fermento politico nella cittadina anche per la tornata elettorale appena conclusa. I riflettori però sono tutti puntati sugli avvenimenti politici locali dell’ultima ora che hanno scosso la tranquillità della comunità. Il fulmine a ciel sereno, domenica sera, alla chiusura del seggio elettorale, con la nota stampa, a firma del Sindaco di Aidone Vincenzo Lacchiana, sull’azzeramento della giunta municipale. Un atto, secondo il Sindaco, doveroso, al fine di “favorire un dibattito non solo tra le forze che già si riconoscono nell’amministrazione ma anche con l’auspicabile coinvolgimento di ogni soggetto che voglia fornire il proprio contributo”. Contemporaneamente al comunicato, su Fb, l’assessore Serena Schillirò informa che il 2 novembre con raccomandata A/R ha rassegnato le sue dimissioni dalla carica comunale. Schillirò, alla quale sono pervenute, su Fb, oltre 300 tra commenti e like, “che hanno pubblicamente supportato la mia scelta di distinguo dall’attuale amministrazione e moltissime private” afferma:”La coerenza ed il rispetto per i miei concittadini mi hanno imposto di prendere le distanze dall’azione amministrativa dell’attuale Giunta comunale certa che dall’esterno le proposte rimaste accantonate ed inascoltate, volte ad abbassare i tributi anche a costo di sacrificare qualche spesa a volte inutile, a volte non indispensabile, possano acquisire valore politico ed essere maggiormente prese in considerazione. Le motivazioni che mi hanno indotto alle dimissioni sono molteplici: a cominciare dal mio modo di fare Politica, che lo stesso Sindaco ha definito “innovativo”, sempre realistico, aperto al dialogo con i cittadini e volto alla totale trasparenza dell’azione politico-amministrativa non trova riscontro nell’azione politico-amministrativa dell’attuale giunta. La componente politica che mi pregio di rappresentare sia nell’azione politica che amministrativa, continuerà a prodigarsi quotidianamente a favore dello sviluppo economico e locale, e continuerà a creare, avvalendosi di ogni attore della rete, opportunità di sviluppo”. Ma nella riassegnazione delle deleghe, quali assessori verranno riconfermati? La Schillirò afferma che trattandosi di azzeramento, per coerenza, nessun assessore della giunta dovrebbe essere riconfermato. Sarà così? Ornella Giustra, assessore alle Politiche sociali, è in carica da pochi mesi: ”Spero che il Sindaco mi accordi nuovamente la fiducia anche perché avevo intrapreso iniziative per le fasce meno abbienti”- dichiara. Sullo stesso tenore il vicesindaco Zagara Palermo: ”Durante questi quasi due anni di vicesindacatura mi sono impegnata cercando di migliorare le condizioni della mia cittadina e di tutelare i miei concittadini. Spero che il primo cittadino mi vorrà restituire la fiducia accordatami precedentemente, aspettiamo comunque le consultazioni dei prossimi giorni”. Filippo Curìa del gruppo di opposizione Noi Aidone:”Questa è l’ulteriore affermazione nei fatti della manifesta incapacità di saper affrontare e risolvere i tanti problemi cittadini. Come gruppo chiediamo le dimissioni del Sindaco”.
Il sindaco di Aidone Vincenzo Lacchiana è stato eletto il 25 maggio 2014 sostenuto dalla lista civica “Aidone cambia verso” in cui confluivano: Pd, Udc rappresentato dai consiglieri Salvatore Albergo e Zagara Palermo; Centro Democratico con Serena Schillirò e Movimento civico “Per Aidone”, quest’ultimo rappresentato dal presidente del consiglio comunale Sebastiano Chiarenza. Una maggioranza che sembrava molto coesa ma che a pochi mesi dall’insediamento di Lacchiana ha cominciato a sfaldarsi.

Angela Rita Palermo