martedì , Gennaio 26 2021

Forza Italia. Campione: occorre fare chiarezza sulla discarica di rifiuti speciali di Agira

Dopo la possibilità che in territorio di Assoro si possa costruire un impianto di biometano, arriva la notizia che anche in territorio di Agira si vuole costruire una discarica per rifiuti speciali. L’Assessorato regionale al territorio ed ambiente ha emesso il 25 ottobre scorso un decreto che autorizza il progetto relativo alla costruzione di una discarica per rifiuti speciali, da realizzarsi in territorio di Agira nella Contrada Serra Campana – Cote. Un’autorizzazione che viene contestata dai cittadini di Agira ed i primi a muoversi contro questa decisione sono stati i responsabili locali di Forza Italia, i quali stanno intraprendendo tutte le azioni di natura politica volte a conoscere nelle sedi istituzionali tutte le fasi procedurali riguardanti l’ iter del progetto, la sua fattibilità e il relativo impatto ambientale. Il responsabile Enti Locali di Forza Italia, Sebastiano Nicastro, si è mosso prontamente assieme alla prima firmataria la dott.ssa Cristina Valenti nella qualità di consigliere comunale, per una convocazione di un Consiglio comunale straordinario e urgente al fine di deliberare eventuali determinazioni sulla materia che ha destato notevole preoccupazione tra i cittadini di Agira e dei paesi limitrofi. Il consiglio comunale è stato convocato per giovedì prossimo alle 19,30. Al Consiglio comunale sono stati invitati il sindaco e il responsabile dell’ Ufficio Tecnico per relazionare sul progetto in modo chiaro e trasparente. “Abbiamo a cuore la vicenda – ha dichiarato il leader provinciale di Forza Italia, Salvo Campione – preoccupati per l’impatto che produrrebbe sul territorio ed è doveroso in questa fase conoscere tutti gli aspetti tecnico-amministrativi che occorrono per far emergere le eventuali responsabilità. Forza Italia è vicina alla popolazione di Agira e si attiverà in tutte le sedi politiche per evitare questo scempio ambientale, inoltre vigilerà a tutela dell’ambiente e di tutto quello che potenzialmente si ripercuote sulla comunità, mi auguro che la vicenda possa quanto prima concludersi positivamente”.