martedì , Aprile 13 2021

Credere alle favole. Enna. L’ultima sparata del Commissario PD Ernesto Carbone: “Enna, come la Sicilia e tutto il Meridione, è il cuore, possono essere il motore dell’Italia e del Mediterraneo”

Ripartire con la consapevolezza che anche il territorio ennese può essere importante per il Pd. Se ne dice certo il commissario provinciale, Ernesto Carbone, che parla dello stato di salute del partito che, dice, è pronto a ripartire.
Con l’archiviazione delle recenti elezioni regionali per il Pd, ad Enna come in ogni altra segreteria democratica, è tempo di ripartire verso i prossimi appuntamenti che ci saranno sia sul territorio che su scala nazionale.
Le sue non sono mai parole casuali, ma pesate bene e da Carbone non parte nessuna polemica o conflitti perchè, dice, questo è il tempo della riflessione «in vista delle sfide che ci attendono».
Le regionali hanno visto anche in provincia di Enna il Movimento 5 Stelle catalizzare un buon numero di voti ed il centrodestra tornare a rialzare la testa ma ciò non lo preoccupa: «L’alternativa a noi chi è? Il Movimento 5 Stelle dove vedo mancanza di democrazia interna o il centrodestra di Berlusconi di 25 anni fa? Non credo, alla protesta bisogna rispondere con la politica, quella con P maiuscola, tornare ad ascoltare le persone, se al populismo si risponde in questo modo sono fiducioso. Noi lo stiamo facendo» spiega Carbone che è alla guida del Pd della provincia di Enna da due anni.
Non tocca casi spinosi perchè per questo ci sarà tempo, servirebbe a poco visto che le attenzioni in questa fase sono tutte rivolte alla segreteria nazionale e a cascata si arriverà nelle sezioni locali. «Oggi serve invece essere vicini alla gente e lo stiamo facendo» osserva Carbone che per un attimo allarga il suo discorso su quanto accade a livello nazionale dove, ad esempio, il segreterio Matteo Renzi sta attraversando la nazione in treno: «Con l’idea di girare l’Italia in treno abbiamo capovolto il ruolo della politica che deve ascoltare la gente, le loro esigenze ed i settori produttivi».
Il commissario provinciale del Pd ritorna a concentrarsi subito sul territorio ennese confermando quelle che, da sempre, sono le sue convinzioni: «Enna, come la Sicilia e tutto il Meridione, è il cuore, possono essere il motore dell’Italia e del Mediterraneo. Si deve ripartire e si deve continuare a spingere sulle eccellenze locali». Pensa, ad esempio, al turismo che in provincia di Enna ed in Sicilia racchiudono migliaia di proposte ma, si dice certo, «è necessario metterle in rete, non si possono avere venti politiche del turismo in tutto il Paese».
Di fronte a sé, è dunque convinto e fiducioso l’on. Ernesto Carbone, il Pd è atteso, ad Enna come in ogni sezione locale e nazionale, da grandi sfide che il partito vuole governare. Parole, queste, che saranno lette con molto interesse da ogni dem ennese che attende anch’esso indicazioni su come riorganizzare il partito ennese.