sabato , Febbraio 27 2021

Matteo Renzi alle 12,45 di domani mercoledì ad Agira, visiterà l’albergo diffuso

Matteo Renzi torna in Sicilia, un mese dopo le Regionali che hanno visto la vittoria del candidato del centrodestra Nello Musumeci.
Il programma sarà molto fitto: prevista la visita a sedi di associazioni e imprese, a siti culturali, luoghi simbolo della lotta alla mafia.
Il segretario del Pd sbarcherà domattina a Gaggi, in provincia di Messina, accompagnato dal sottosegretario Davide Faraone: alle 10,30 andrà nel centro antiviolenza gestito dall’associazione Penelope. che si occupa di sostegno alle vittime della tratta dei migranti.

Seconda tappa alle 12,45 ad Agira, dove Renzi visiterà l’albergo diffuso “Case al Borgo”. Alle 14,30 spostamento a San Cataldo (Caltanissetta) per visitare “Un posto tranquillo”, il primo ristosolidale d’Italia.

Alle 17 l’ex premier arriverà a Palemro e incontrerà Alice Grassi, la figlia di Libero Grassi e i ragazzi di Addiopizzo. Alle 18, sempre a Palermo, Matteo Renzi sarà all’Istituto Giovanni Falcone allo Zen, oggetto di continui atti vandalici. Di qualche mese fa il danneggiamento del busto marmoreo di Falcone all’interno dell’istituto.

L’ultima tappa della prima giornata è a Marsala (Trapani): alle 20 Renzi arriverà alle Cantine Donnafugata dell’imprenditore Antonio Rallo. Da definire il programma di giovedì.

L’ultima, veloce, puntata di Renzi in Sicilia risale al 27 ottobre: l’ex premier, dopo quel blitz a Catania, non è più tornato nell’isola e nell’immediata vigilia del voto: l’assenza aveva suscitato polemiche e malumori anche fra gli alleati. Adesso, dopo la debacle del candidato sostenuto del Pd, Fabrizio Micari, il partito in Sicilia è in fibrillazione e c’è chi chiede la testa del segretario regionale Fausto Raciti. Proprio in attesa della visita dell’ex presidente del consiglio i vertici regionali del Pd hanno deciso di rinviare una riunione della direzione che si annunciava infuocata.