sabato , Gennaio 23 2021

Al via la rassegna teatrale nissorina 2018

Nissoria. Il 19 Gennaio avrà inizio la nuova stagione di “Teatrando Insieme”. Al teatro comunale Nino Buttafuoco si comincerà con la commedia “Rumors” di Neil Simons, seguiranno: Donnacavallerrè, L’amico di papà, Non è vero ma ci credo, Il marchese di Ruvolito, Il settimo si riposò. Le compagnie coinvolte sono: i Nomadi, il Canovaccio Iltriangolono trio, Teatrando Insieme, U Contra. Compagnie amatoriali che rappresentano un’ indiscutibile possibilità culturale per la provincia, contribuendo alla sensibilizzazione per le arti sceniche delle comunità periferiche, formando nuovi talenti e abituando la gente ai tempi e ai dialoghi di un mondo “dove tutto è finto, ma niente è falso”. L’opportunità aggregativa delle compagnie paesane è una necessità collettiva e rappresenta l’“incontro” con l’altro che si rivela a se stesso, grazie a chi prova e riprova un copione che servirà a far passare una serata “fra cuori umani nella sala e cuori umani sul palco”. Albertazzi diceva che “teatro è guardare vedendo” e la gente del Buttafuoco da anni ha imparato che le ore del teatro non sono un semplice evento mondano. Il 19 , il 20 e il 21 andrà in scena la compagnia teatrale Stabile dei Nomadi, di recente premiata al festival teatro amatoriale “Città di Palermo” per la regia del “Gatto in tasca” di Sabrina La Ferrara. La compagnia dei Nomadi vanta una lunga storia, costellata da riconoscimenti e affetto, a Palermo sono stati premiati come attori non protagonisti anche Claudia Laisa e Giuseppe Oriti. Appassionati del teatro, amici da sempre, i Nomadi si sono trovati a recitare anche Pirandello non dimenticando mai il compagno Luigi Rubino, ucciso da un brutto male. Cresciuti a teatro Alessandro Spinello e Cicco Vicino hanno dato corpo a personaggi vernacolari e in lingua, recitato testi in versi e prosa e fatto tutto quello che il teatro chiede, anche gli accompagnatori e gli “sbigliettatori”. In scena con Rumors ci saranno Alessandro Spinello, Claudia Laisa, Sabrina La Ferrara, Giuseppe Oriti, Irene Varveri, Cicco Vicino, Giuseppe Rubino, Alessia Barbera e Alessia Russo. Rumors in italiano è traducibile con Pettegolezzi e di pettegolezzi e di bugie, dette in nome dell’occhio della gente, racconta Rumors. Merda si dice a teatro. “Merda! Tanta merda” si dice per evocare fortuna e successo, rifacendosi a quella dei cavalli che rimanevano in attesa dei loro danarosi signori. A fine spettacolo, si verificava il successo con quella, più ce n’era e più pubblico aveva assistito alla rappresentazione. Tutt’ora usare quest’espressione è preferibile al semplice “tanti auguri” che teatralmente è sconsigliato. E noi ai talentuosi attori e operatori di Teatrando Insieme diciamo: “merda, merda, merda”.

Gabriella Grasso