mercoledì , Gennaio 20 2021

Valguarnera: Andrea Giarrizzo candidato alla Camera per il M5S, Mario Alberti non ce l’ha fatta per il Senato

Andrea Giarrizzo

Valguarnera. Due eccellenze valguarneresi, dal curriculum invidiabile, in predicato da parecchi giorni di far parte delle liste del Movimento 5 Stelle per l’uninominale di Camera e Senato. Si tratta di Andrea Giarrizzo e Mario Alberti. A poche ore dalla presentazione ufficiale delle liste, solo il primo ha avuto semaforo verde. Ed è un grande onore per un piccolo Comune di ottomila abitanti oltre un onore al merito del ragazzo. Chi è Andrea Giarrizzo: laureando in Informatica è un ragazzo di appena 24 anni e viene considerato uno dei maggiori innovatori d’Italia nell’ambito delle Startup. Andrea continua da qualche anno a mietere premi e consensi. Recentemente è stato nominato “Italiano dell’anno” (dall’AGI) agenzia giornalistica italiana. Laureando in informatica, Andrea è stato l’inventore nel 2015 di “Startup Super School” un programma di accelerazione imprenditoriale innovativo che ha visto coinvolti giovani studenti di scuole e università italiane under 25. Dagli esperti, il suo Startup è stato considerato uno dei migliori esperimenti in Italia di educazione all’imprenditorialità. Da qualche anno collabora col Ministero dell’Istruzione per divulgare ai ragazzi delle scuole di 2^ grado programmi innovativi nell’ambito dell’Alternanza Scuola- Lavoro. Non più di un mese fa intervistato per sapere come immaginava il 2018 aveva risposto: “Vorrei immaginare il 2018, trovandomi a rappresentare la “voce della speranza” dei giovani italiani e mi batterò in ogni maniera affinché si capisca che i giovani possono realmente fare la differenza.” Un sogno che potrebbe diventare ben presto realtà. In merito alla sua candidatura col M5S attraverso facebook ha dichiarato: Sono onorato di essere stato ospite di Luigi Di Maio durante il lancio dei nomi dei candidati alle uninominali per le prossime elezioni nazionali. È ufficiale quindi la mia candidatura alla Camera dei Deputati, uninominali Enna, con il Movimento 5 Stelle, spinto dalla forte motivazione di far capire agli adulti che noi giovani siamo la “risorsa” e non una semplice risorsa”.

Mario Alberti

Mario Alberti è invece un sociologo ed esperto in studi sulla popolazione, programmazione nella pubblica amministrazione e fondi strutturali per le politiche regionali. Sino a qualche settimana fa la sua candidatura al Senato sembrava fatta, invece il Movimento di Di Maio ha virato in altre direzioni. La dichiarazione che ci ha fatto pervenire è la seguente: “Ringrazio veramente di cuore gli amici e iscritti al M5S che hanno sostenuto una mia candidatura al Senato, partecipando ad un grande esperimento di democrazia costruita dal basso ed apprezzando i miei intenti di contribuire all’introduzione di criteri meritocratici nella selezione e valorizzazione del personale nelle scuole, nelle università e nella pubblica amministrazione, congiuntamente allo studio di misure per attrarre imprese e residenti nelle aree in declino del nostro Mezzogiorno, a fronte di una mia personale esperienza pregressa. Anche se il voto degli iscritti e le nomine decise ai vertici hanno premiato altri profili ed opzioni è sempre giusto e più che mai doveroso accettare il verdetto, nella logica del rispetto delle regole del gioco. Pertanto, augurando un proficuo lavoro ai candidati prescelti, ritorno al mio impegno nel mondo della ricerca e dell’alta formazione battendomi per la realizzazione di una società più equa, civile e meritocratica, senza per questo fare mancare il mio contributo agli amici impegnati in campagna elettorale e (si spera) nelle istituzioni, qualora richiesto”.

Rino Caltagirone