sabato , Gennaio 23 2021

Donna e reni: “Porte Aperte” a Nissoria

L’8 Marzo 2018 coincide con la Giornata Mondiale del Rene. Questa sovrapposizione di date ha indotto le organizzazioni sanitarie nefrologiche internazionali ad attenzionare le malattie renali che colpiscono, prevalentemente, le donne con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica e le autorità sanitarie a una efficace azione di prevenzione. Il rischio di avere una malattia renale è elevato sia negli uomini che nelle donne, queste ultime statisticamente più colpite (prevalenza del 14% donne rispetto al 12% uomini). L’accesso alle cure (per esempio alla emodialisi) è però migliore per gli uomini. Purtroppo anche nel campo dei trapianti di rene assistiamo ad alcune differenze, specie nei paesi meno sviluppati con una maggiore predisposizione delle donne a donare ed una minore possibilità per le stesse a ricevere un rene.
Tre malattie renali sono specialmente diffuse nelle donne: la nefropatia lupica, le infezioni delle vie urinarie e le malattie renali correlate alla gravidanza.
La giornata del rene quest’anno deve servire da incoraggiamento per eseguire test clinici al fine di identificare fattori più o meno evidenti che possono condurre a gravi malattie del rene, offrendo ampio spazio e attenzione alla donna.
Nell’ambito di questa importante iniziativa il centro Rene Diaverum di Nissoria aderisce all’ iniziativa “Porte Aperte”, consentendo a tutte le donne e non solo, che si recheranno presso il centro giovedì 8 marzo 2018 per l’intera giornata, a visita ed esami clinici, da parte della equipe sanitaria che opera nella struttura.