sabato , Febbraio 27 2021

Enna. Politiche: c’era una volta la provincia rossa

Enna non più la provincia rossa d’Italia. Lo dicono le urne e per averne la controprova si dovrà attendere parecchio tempo perchè nel frattempo, a parte Troina dove correva il candidato del centrosinistra Fabio Venezia, Cerami, dove anche qui con il candidato del centrosinistra è stato il primo e Pietraperzia dove il M5S si è piazzato dietro il candidato del centrodestra, per il resto ha vinto dappertutto il M5S.
Il M5S vince ad Agira, terra del sindaco Greco di LeU che ottiene il 4,63% (4,5% il candidato Colaleo). Stesso schema “M5S, centrodestra e centrosinistra” ad Aidone guidato dal piddino Lacchiana, Enna, Leonforte, Piazza Armerina, Regalbuto o Valguarnera mentre ad Assoro, dove il sindaco è il dem Bertini, il centrosinistra si piazza al secondo posto con il Pd, in particolare, che ottiene il 19,99%, stessa cosa accaduta a Nicosia. Altro comune sotto la lente di ingrandimento è Valguarnera dove il Pd ha ottenuto appena l’8,35%, uno dei dati più bassi in assoluto. Qui come a Pietraperzia i direttivi locali si erano autosospesi alla vigilia del voto in netto contrasto con la segreteria nazionale accusata di non aver coinvolto il territorio nella scelta del candidato.